Home Articoli HP La “Nuvola di Ghigo”, uno dei simboli culinari del Natale torinese

La “Nuvola di Ghigo”, uno dei simboli culinari del Natale torinese

9490
SHARE
Tempo di lettura: 1 minuto

La “Nuvola di Ghigo”: tradizione e storia di una delle prelibatezze più ricercate per il tipico Natale torinese

La “Nuvola di Ghigo” è senza dubbio uno dei simboli del Natale torinese. Una prelibatezza che rappresenta pienamente la tradizione e la storia della nostra città.
La Pasticceria Ghigo aprì ufficialmente a Torino nel 1870. Per oltre ottant’anni, almeno fino agli anni Cinquanta del secolo scorso, conservò la sua funzione d’origine: quella di latteria. Qui, infatti, veniva organizzata la distribuzione del latte in città, che avveniva a domicilio e con una personale tecnica di trasporto. La cisterna piena di latte, trainata dai cavalli, veniva svuotata gradualmente, con il versamento della bevanda negli appositi vasi. Inoltre sul retro del negozio, venivano realizzati tomini, formaggi e altri latticini, destinati alla vendita per i clienti. Era ed è un punto di riferimento per tutta Torino, data la centralità della zona in cui l’attività è ubicata. La Pasticceria Ghigo si trova infatti in via Po 52/B, sotto gli interminabili portici del cuore della città.
Una tradizione scolare, tramandata di generazione in generazione, che ancora oggi segue le antiche ricette per la preparazione delle leccornie più gettonate. Ne sono esempio i croissant e gli altri dolci disponibili, trattati con ricette segrete, che riportano la mente agli antichi sapori.

Le caratteristiche della “Nuvola di Ghigo”

Tra i cavalli di battaglia della storica pasticceria troviamo, come detto, rientra la “Nuvola di Ghigo“. Un particolare pandoro, che ha la base perfettamente tradizionale. È realizzato con lievito naturale, che permette di al dolce di mantenere la sua morbidezza e di emanare la sua invitante fragranza. La superficie viene cosparsa di crema di burro e, subito dopo, viene spolverato di zucchero a velo. Una prelibatezza molto calorica, che però deve essere assaggiata obbligatoriamente per il suo sapore sublime.
Dunque, per questo Natale, non potrà mancare sulle tavole degli appassionati e dei più golosi la “Nuvola di Ghigo“. Reperire questa prelibatezza non è per nulla difficile: basta recarsi in qualsiasi giorno della settimana presso il negozio. È aperto dal lunedì alla domenica, dalle 07:30 alle 20:00, con orario continuato. Un’occasione da non perdere, per aggiungere un altro elemento della nostra tradizione alle festività che stiamo per vivere.


Commenti

Correlato:  In arrivo 178 nuovi mezzi Gtt: sostituiranno gli autobus più inquinanti
SHARE