Home Articoli HP Aumentano i ristoranti stellati in Piemonte: nella Guida Michelin 2019 sono 45,...

Aumentano i ristoranti stellati in Piemonte: nella Guida Michelin 2019 sono 45, ecco quali sono provincia per provincia

5657
SHARE
Aumentano i ristoranti stellati in Piemonte: nella Guida Michelin 2019 sono 45, ecco quali sono provincia per provincia
Aumentano i ristoranti stellati in Piemonte: nella Guida Michelin 2019 sono 45, ecco quali sono provincia per provincia
Tempo di lettura: 2 minuti

Aumentano i ristoranti stellati in Piemonte: nella Guida Michelin 2019 sono 45, sette sono a Torino

 

I ristoranti stellati in Piemonte crescono a vista d’occhio. Nella Guida Michelin 2019, sono stati ben 45 i locali premiati nella nostra regione.

 

Una serie di riconoscimenti sparsi in tutte le province, che hanno messo insieme un numero di ristoranti superiore rispetto allo scorso anno. Nella Guida Michelin 2018, infatti, se ne contavano 41. L’aumento di quattro unità è sintomo di buona salute del settore enogastronomico e della ristorazione piemontese.

 

Le proposte dei menu di tutti i ristoranti premiati varia e spazia in maniera significativa. Una virtù, questa, che permette ai locali insigniti di questa onorificenza di venire incontro a tutte le esigente dei clienti. Questi ultimi hanno una vasta scelta a disposizione, che si diversifica nei piatti e nei prezzi.

 

Come è stato anticipato, nella nostra città sono sette i ristoranti stellati. L’anno scorso erano quattro: un bel balzo in avanti per il capoluogo piemontese. All’ombra della Mole si sono assicurati le Stelle Michelin il “Cannavacciuolo Bistrot”, il “Del Cambio”, “Magorabin”, “Spazio 7”, “Casa Eataly”, “Carignano Hotel Sitea” e “Vintage 1997”. Tutti hanno ottenuto una stella. Nella città metropolitana, una stella anche per “Gardenia” (Caluso), “Zappatori” (Pinerolo), “Combal.zero” (Rivoli), “La Credenza” (San Maurizio Canavese) e “Dolce Stil Novo alla Reggia” (Venaria Reale).

Correlato:  GruVillage 2018: programma ed informazioni utili per il festival estivo!

 

Le tre stelle sono andate solo ed esclusivamente a “Piazza Duomo”, ristorante prestigioso di Alba. Sempre tra Cuneo e provincia è stata premiata “Antica Corona Reale-da Renzo” (Cervere), con due stelle. Una stella è andata a “Larossa” (Alba), “Locanda del Pilone” (Alba), “Villa d’Amelia” (Benevello), “All’Enoteca” (Canale), “Da Francesco” (Cherasco), “Marc Lanteri al Castello” (Grinzane Cavour), “La Madernassa” (Guarene), “Osteria Arborina” (La Morra), “21.9” (Piobesi d’Alba), “Il Centro” (Priocca d’Alba), “Il ristorante di Guido da Costagliole” (Santo Stefano Belbo), “La Rei” (Serralunga d’Alba), “Guido” (Serralunga d’Alba), “La Ciau del Tornavento” (Treiso) e “Massimo Camia” (La Morra),

 

Novara sorride con  le due stelle di “Villa Crespi» (Orta San Giulio)” e “Al sorriso” (Soriso). Una stella per “Cannavacciuolo Caè Bistrot” (Novara), “Pascia” (Invorio), “Tantris” (Novara) e “Locanda di Orta” (Orta San Giulio).

 

Verbania può vantare le due stelle di “Piccolo Lago” (Verbania / Fondotoce) e la stella di “Il Portale”. Va bene anche Alessandria con “I Caffi” (Acqui Terme), “I Due Buoi” (Alessandria), “La Fermata” (Alessandria), “San Marco” (Canelli), “Il Cascinale Nuovo” (Isola d’Asti) e “Ca’Vittoria” (Tigliole). Infine, una stella è stata assegnata anche a “Cinzia da Christian e Manuel” (Vercelli) e a “Locanda del Sant’Uffizio” (Asti).

 

(Foto tratta da Ricette Donna Moderna)



Commenti

SHARE