Home Arte Musei, a Torino e in tutta Italia ingresso gratis per 20 giorni...

Musei, a Torino e in tutta Italia ingresso gratis per 20 giorni durante l’anno e a 2 euro per i giovani dal 2019

2636
SHARE
Tempo di lettura: 1 minuto

Novità in arrivo per i musei, a Torino e in tutta Italia: dal 2019 venti giornate a ingresso gratuito e tariffe agevolate per i giovani

Ci sono grandi novità in arrivo per i musei, a Torino e in tutta Italia.
Il Ministero dei Beni Culturali ha infatti annunciato la volontà di procedere, a partire dal 2019, alla modifica di alcune iniziative culturali che attualmente sono in vigore nel nostro Paese.
In questo senso, il Governo aveva già da tempo affermato di voler sostituire #Domenicaalmuseo con altri progetti. L’obiettivo di questa sostituzione è quello di dare maggiori poteri decisionali alle direzioni dei musei, che potranno dunque stabilire modi e tempi delle iniziative.
Dovranno dunque essere adottate delle strategie per evitare che si formino code incredibili solo nella prima domenica del mese, puntando a distribuire l’afflusso dei visitatori durante periodi dell’anno solitamente poco considerati.
In quest’ottica, l’Esecutivo sta pensando alla frammentazione, nell’arco di tutto l’anno, di ben venti giorni di ingresso gratuito presso le strutture. La distribuzione avverrà in maniera del tutto differente rispetto a quanto visto finora. Le domeniche saranno a ingresso gratuito da ottobre a marzo e, inoltre, nel mese di marzo è stata fissata una settimana interamente ad accesso libero (la prima, per l’esattezza). Inoltre, viene concessa ai direttori la discrezionalità di stabilire o meno altre giornate di ingresso senza spese.
Un altro grande caposaldo di questa riforma è l’ingresso a tariffa agevolata per i giovani. Dal prossimo anno, coloro che hanno un’età compresa tra i 18 e i 25 anni potranno entrare nei musei pagando il prezzo speciale di 2 euro. Una mossa appositamente studiata non solo per avvicinare i giovani alla cultura, ma anche per dare modo a coloro che non hanno grandi risorse economiche di beneficiare delle meraviglie che il nostro patrimonio culturale mette a disposizione.
Insomma, una riforma molto interessante per la cultura e per i musei di tutto il Paese. Una serie di accorgimenti che potranno portare benefici sia alle strutture che ai visitatori.


Commenti

Correlato:  Dal 24 luglio chiuderanno i cavalcavia di corso Grosseto e corso Dante: sarà caos?
SHARE