Home Articoli HP Piemonte, il treno a vapore che collega Torino e il Monferrato riparte:...

Piemonte, il treno a vapore che collega Torino e il Monferrato riparte: recuperati i 45 km mancanti per lavori

3441
SHARE
Piemonte, il treno a vapore che collega Torino e il Monferrato riparte: recuperati i 45 km mancanti per lavori
Piemonte, il treno a vapore che collega Torino e il Monferrato riparte: recuperati i 45 km mancanti per lavori
Tempo di lettura: 1 minuto

Piemonte, il treno a vapore che percorre la linea tra Asti, Castagnole delle Lanze e Nizza Monferrato è tornato operativo al 100%: recuperati i 45 km mancanti, chiusi per lavori

 

In Piemonte, il treno a vapore che percorre la linea tra Asti, Castagnole delle Lanze e Nizza Monferrato rappresenta una delle attrazioni turistiche maggiormente suggestive.

 

Un mezzo che riporta la mente indietro nel tempo, a quando gli spostamenti di tutti i giorni avvenivano a bordo di questi affascinanti mezzi. I convogli piemontesi, da domenica 11 novembre, sono tornati a percorrere per intero il tratto di propria competenza, dopo sei lunghi anni di attesa.

 

L’esercizio ferroviario turistico è stato riaperto per intero dopo che ben 45 km di binai erano stati chiusi nel 2012. Le operazioni necessarie per rimettere a nuovo il tratto interessato sono state portate a termine con successo e, finalmente, i treni storici sono tornati a percorrere completamente il proprio itinerario, grazie all’intervento di Rfi e Fondazione FS.

 

La dimostrazione dell’affetto dei turisti nei confronti di questa attrazione è stata tangibile proprio domenica. I due treni (uno dei quali è partito dalla stazione di Torino Porta Nuova in mattinata, alle 09:15), hanno ospitato sin dal primo appuntamento centinaia di turisti. Le due locomotive a vapore Gr.940 e Gr.625 hanno fatto registrare il sold out, con ben 800 passeggeri che sono partiti dal capoluogo piemontese alla volta del Monferrato. Il viaggio ha accompagnato i partecipanti alla fiera del tartufo di Canelli e alla scoperta delle bellezze e delle prelibatezze del luogo. Un’esperienza unica, che da ora in avanti sarà possibile provare, salendo a bordo delle Carrozze Centoporte.

Correlato:  Urologia, il professor Porpiglia dell'Ospedale San Luigi di Orbassano premiato dall'Eau

 

Una buona notizia per il turismo piemontese, che recupera una delle sue attrazioni trainanti per i fine settimana.



Commenti