Home Articoli HP Torino, il Po esonda: allagato il Circolo dei Canottieri, in provincia due...

Torino, il Po esonda: allagato il Circolo dei Canottieri, in provincia due strade chiuse

47443
SHARE
Tempo di lettura: 1 minuto

Torino, il Po esonda: allagato il Circolo dei Canottieri, in provincia due strade chiuse e frane in zona Lanzo

Il maltempo delle ultime giornate sta avendo effetti letali: a Torino il Po è esondato e ha portato con sé conseguenze non indifferenti.
È tutta la provincia a fare i conti, nelle ultime ore, con una pioggia che non dà tregua. Adesso si procede alla conta dei danni, che riguardano il capoluogo e tutta l’area della provincia.
Il Po è esondato e, a Torino, ha portato all’allagamento del Circolo dei Canottieri della Società Armida nell’area del Valentino. A ciò, ovviamente, si unisce l’esondazione inevitabile dei Murazzi. Due notizie che rendono l’idea di come questa situazione si stia aggravando in città.
Ma è l’area metropolitana a pagare il prezzo più alto di questa ondata di maltempo. Nella zona di Lanzo sono state registrate delle frane (in regioneBettole di Balangero e a Monastero di Lanzo), mentre il torrente Orco a San Benigno Canavese e il torrente Pellice a Villafranca Piemonte hanno superato il livello di guardia.
Senza contare che sono state chiuse anche due strade. Una è la ex statale 589, tra Cavour e Barge. Chiusura necessaria dopo l’esondazione del torrente Ghiandone. La seconda è la strada provinciale 207 tra Pancalieri e Faule, che è stata chiusa a causa della piena del Po, esondato in mattinata e arrivato fin sulla carreggiata.
Una situazione alquanto delicata, che dovrà essere affrontata con molta attenzione.


Commenti

Correlato:  Turismo, in Piemonte scuole chiuse e grandi numeri per località sciistiche
SHARE