Home Articoli HP Ospedale Koelliker di Torino, arriva la TAC del futuro: meno radiazioni e...

Ospedale Koelliker di Torino, arriva la TAC del futuro: meno radiazioni e più efficacia

4823
SHARE
Tempo di lettura: 1 minuto

Ospedale Koelliker di Torino, arriva la TAC del futuro: uno strumento diagnostico ad alta risoluzione e basso dosaggio

All’Ospedale Koelliker di Torino arriva la TAC del futuro.
Si tratta di uno strumento diagnostico ad alta risoluzione e basso dosaggio, che arriva per la prima volta in Piemonte.
Nello specifico, questa strumentazione, già disponibile e operativa da questo mese di ottobre presso la struttura ospedaliera, ha la capacità di emettere meno radiazioni, riuscendo a garantire un efficacia diagnostica anche superiore.
Questa innovativa TAC è dotata della innovativa tecnologia IMR (Interative Model Reconstruction), che consente edition di ottenere grandi vantaggi non solo ai pazienti, ma anche ai clinici. Ciò perché gli esami effettuati con la nuova TAC, prenotabili anche con il Sistema Sanitario Nazionale, avvengono mediante un innovativo applicativo software e hardware.
Quest’ultimo fornisce un’ottima risoluzione del dettaglio anatomico e una significativa riduzione della dose di radiazione al paziente (dal 40% all’80%). Grazie alla risoluzione ottimale dell’immagine raccolta, è possibile inoltre ridurre fino al 50% il quantitativo di liquido di contrasto necessario all’esame, che può essere iniettato al paziente in soluzioni meno concentrate.
 
Insomma, una validissima soluzione per affrontare delle situazioni spesso ricorrenti tra numerosi pazienti. L’arrivo di questo nuovo strumento diagnostico apre così nuove frontiere anche per lo studio dei pazienti ad alto rischio oncologico.


Commenti

Correlato:  Meteo, a Torino settimana nuvolosa e week end soleggiato