Home Articoli HP Le Differenti Sensazioni di Stalker Teatro tra performing arts e interazione sociale

Le Differenti Sensazioni di Stalker Teatro tra performing arts e interazione sociale

SHARE
Tempo di lettura: 2 minuti

Performing arts e interazione sociale sono i cardini  della trentunesima edizione del Festival Internazionale Differenti Sensazioni, in programma da sabato 27 ottobre a sabato 10 novembre alle Officine Caos di Piazza Montale a Torino.
Dodici appuntamenti di spettacolo, con diciotto compagnie ospiti dall’Italia e dall’estero ed eventi collaterali.

Un festival storico a cura di Stalker Teatro con la direzione artistica di Gabriele Boccacini, che coniuga multidisciplinarietà e innovazione con i temi della diversità e dell’impegno sociale.

I principali appuntamenti in programma
La giornata di apertura del  festival prevede un ricco programma di appuntamenti, già dalla mattina: alle h 11.30 l’incontro sulle politiche dei flussi migratori dal titolo Siamo tutti in viaggio. Diritto e valore alla mobilità, con interventi di Monica Cerutti (Assessore alle Politiche giovanili, Pari opportunità, Diritti civili e Immigrazione della Regione Piemonte) e Filippo Spanu (Assessore agli Affari generali, Personale e Riforma della Regione Autonoma della Sardegna).

Alle h 18.00, cerimonia di premiazione e apertura della nuova edizione del concorso per la promozione della critica teatrale. Il premio, avviato nel 2015 per stimolare la lettura critica del teatro da parte dei giovani, è dedicato a Ruggero Bianchi, docente universitario e noto studioso di teatro di innovazione scomparso nel 2015. La giuria premierà i migliori elaborati

Alle h 21 la compagnia tedesca Peculiar Man presenta The Man: la performance con Jan Möllmer e Narumi Saso, mostra l’incontro di due visioni artistiche che fanno confluire in una nuova soluzione somiglianze e disparità. A seguire, Carovana SMI è in scena con C.Arte d’imbarco, una performance multidisciplinare con la regia di Ornella D’Agostino, attraverso la navigazione nella memoria, nel desiderio e nei sentimenti dei migranti asiatici e africani che risiedono nella provincia di Cagliari.

Correlato:  Arrivano in Piemonte le ambulanze veterinarie per il soccorso animale

Venerdì 2  novembre tocca a Barbara Altissimo andare in scena con i giovani del progetto In Verdis, in un’inedita anteprima. Nella serata di sabato 3 novembre  verrà presentata una delle ultime produzioni di Stalker Teatro, Drama Sound City, con le musiche originali degli Ozmotic, eseguite dal vivo. La performance in cui si intrecciano arte visiva e performativa, musica elettronica e pop sperimentale, conduce lo spettatore attraverso sei quadri visionari, scanditi da luci, azioni e suoni che compongono e scompongono geometrie della periferia cittadina, cogliendone i caratteri più solitari, notturni, enigmatici.

Teatrino Giullare: Alla meta

La serata di chiusura del festival, sabato 10 novembre, ospita alle h 21 la pluripremiata compagnia Teatrino Giullare (Bologna), con lo spettacolo Alla meta, un confronto con il delirio verbale di Thomas Bernhard e con la profondità della sua scrittura. L’umanità alterata dei suoi personaggi si incontra felicemente con la poetica del Teatrino Giullare che ha fatto del rapporto tra umano ed artificio, il proprio terreno di ricerca.



Commenti

SHARE