Home Articoli HP Torino, alla Rotonda Maroncelli arrivano i semafori: polemica dalla Circoscrizione 8

Torino, alla Rotonda Maroncelli arrivano i semafori: polemica dalla Circoscrizione 8

2384
SHARE
Tempo di lettura: 1 minuto

Il Comune dispone l’introduzione dei semafori per la Rotonda Maroncelli, la Circoscrizione 8 polemizza e richiede il sottopasso

La Rotonda Maroncelli è una questione più spinosa di quanto si possa pensare.
Si tratta di uno dei punti maggiormente trafficati della città, che genera code e attese lunghissime per i numerosi automobilisti che, ogni giorno, vi transitano.
Per rimediare a questo problema, l’amministrazione comunale ha pensato all’installazione di semafori. I dispositivi, secondo Palazzo Civico, dovrebbero essere funzionali per una maggiore fluidità dello scorrimento delle vetture.
Per un simile progetto si parla di un investimento da 2 milioni di euro, in quanto occorrerà applicare non poche modifiche alla viabilità. Il denaro verrà ricavato dai primi oneri di urbanizzazione del Palazzo del Lavoro, dal quale dovrebbero giungere almeno 11 milioni di euro.
Una iniziativa, questa, che però è osteggiata dalla Circoscrizione 8. I rappresentanti locali, infatti, hanno sottolineato come i semafori, in quel punto, erano già esistenti fino al 2006. Furono eliminati proprio per fare spazio alla rotonda. Sarebbe dunque una contraddizione tornare indietro e unire le due cose (di per sé, una esclude l’altra).
A tal proposito, la Circoscrizione 8 richiede la realizzazione di un sottopasso. Un’opera troppo costosa per le casse del Comune, in quanto richiede un investimento da 14 milioni di euro.
Gli 11 milioni che arriveranno dai lavori per il Palazzo del Lavoro saranno invece destinati alla riqualificazione di via Ventimiglia, agli interventi sull’area verde di Palazzo Nervi e alla ristrutturazione della passerella di corso Unità d’Italia. E, ovviamente, ai due impianti semaforici precedentemente citati, che saranno posizionati nelle direzioni verso Torino e verso Moncalieri a partire dall’anno prossimo.
Senza contare che, per far posto alle auto e ridurre il traffico, sarà realizzato anche un parcheggio di interscambio.
L’accordo con la Città di Moncalieri è stato già raggiunto. Ora occorre attendere gli sviluppi interni a Torino.
(Foto tratta da Torino Flash)


Commenti

Correlato:  Tennis, a Torino le Atp Finals: Malagò spinge per la candidatura
SHARE