Home Articoli HP Rocciamelone, la montagna dal nome di origini celtiche

Rocciamelone, la montagna dal nome di origini celtiche

1993
SHARE
Rocciamelone, la montagna dal nome di origini celtiche
Rocciamelone, la montagna dal nome di origini celtiche

Il Rocciamelone è una montagna delle Alpi Graie il cui nome ha origine antiche e misteriose.

Al confine con la Val di Susa e la Valle di Viù, è situata questa montagna chiamata Rocciamelone. Svetta su nel cielo con un’altezza di oltre 3.500 mt, questa cima delle Alpi Graie appartiene alla Catena Rocciamelone – Charbonnel.

Si dice che il suo nome sia celtico: “Roc Maol” in questa lingua leggendaria… “Maol” significa sommità (perché appare come la più alta montagna della zona). Altre fonti dicono derivi dal dialetto ligure:  “Roc Mulun” o “Roc Mulé”, “molek” che significa sacrificio (specialmente umano).

Successivamente il nome di questa montagna è stato latinizzato in “Mons Romuleus”, cambiato in “Monte Romuleo”. Da qui è nata la leggenda di un certo re Romulo che amava trascorrere l’estate proprio alle pendici di queste montagne dove probabilmente avrebbe nascosto i suoi tesori.

Storia e curiosità

Durante il Medio Evo, molti uomini coraggiosi hanno tentato di salire alla vetta, ma solo due sono stati dei successi. Quello del prigioniero Bonifacio Rotario risalente al 1° settembre 1358, un primato secondo la storia dell’arco alpino. Infine quello del 5 agosto 1673 di Giacomo Gagnor (il matto di Novaretto).

Oggi la vetta del Rocciamelone è frequentata dagli escursionisti e dai più avventurosi in occasione della festa della Madonna della Neve. Qui si trova il santuario più alto d’Europa dedicato a Nostra Signora del Rocciamelone.

Tutti gli anni nel mese di marzo, pastori e malgari delle valli di Susa (e dintorni), dedicano una grande cena alla Madonna del Rocciamelone. Perché? Chiedono la grazia per le mandrie che saliranno in alpeggio l’estate seguente, esibendo campane e campanacci dipinti.

Sport praticabili sul Rocciamelone

  • Corsa RedBull K3
  • Escursionismo

Siete mai stati quassù? Non è poi così lontano da Torino: si trova giusto a meno di un centinaio di chilometri dalla nostra città praticamente.

Per maggiori info cliccare qui.

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here