Home Articoli HP Tennis, a Torino le Atp Finals: Malagò spinge per la candidatura

Tennis, a Torino le Atp Finals: Malagò spinge per la candidatura

921
SHARE

Tennis, a Torino le Atp Finals: Malagò e il CONI pensano alla candidatura, il capoluogo piemontese è attrezzato adeguatamente

I numerosi appassionati di tennis della nostra città potrebbero gustarsi proprio a Torino le Atp Finals.
Strano a dirsi, ma una delle massime competizioni annuali di questo prestigioso sport potrebbero trovare posto all’ombra della Mole.
Come è noto, le Atp Finals sono una delle più prestigiose competizioni di questa disciplina. Si tratta del torneo di fine anno che riunisce i migliori otto giocatori della stagione.
Una rassegna dalle nobili origini, che è nata nel 1970 e che, per anni, è stata disputata in location di lusso come Madison Square Garden di New York e in grandi capitali del mondo. Da ormai dieci anni, le Atp Finals si giocano a Londra, presso la 02 Arena. Un binomio, questo, che sembra però destinato a sciogliersi.
In questi dieci anni, infatti, è andato tutto per il verso giusto. Lo dimostra la grande affluenza di pubblico e l’apprezzamento dimostrato. Nonostante ciò, dal 2021, il torneo potrebbe cambiare casa, principalmente per ragioni economiche.
Atp ha deciso di lanciare un nuovo bando e, poiché Londra non sembra disperata all’idea di perdere questa competizione (visto che i grandi eventi, nella capitale inglese, non mancano mai), ecco che la competizione potrebbe finire al miglior offerente. Si tratta dunque di una questione economica, per la quale sono pronte a darsi battaglia proprio New York(in un ipotetico ritorno al passato), Pechino, Shanghai, Dubai o il Qatar.
La crisi, dunque, restringe il numero di concorrenti. In Italia pensava di farsi avanti Milano, anche se il CONI, al contrario, prediligerebbe una candidatura di Torino. Secondo il presidente, Giovanni Malagò, il capoluogo piemontese sarebbe la città meglio attrezzata per ospitare questo genere di manifestazione. Lo dimostra il successo del Mondiale di volley appena terminato.
Si tratterebbe di un’impresa ardua, per la quale però varrebbe la pena provare. Forse può rappresentare una consolazione per la mancata candidatura alle Olimpiadi 2026, con l’esclusione della nostra città a favore di Milano e Cortina.

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here