Home Articoli HP Ospedale Mauriziano di Torino, arriva la Tac che anticipa la diagnosi dei...

Ospedale Mauriziano di Torino, arriva la Tac che anticipa la diagnosi dei tumori

10464
SHARE
Tempo di lettura: 1 minuto

Ospedale Mauriziano di Torino, arriva la Tac che identifica i tumori di piccole dimensioni

Una nuova grande innovazione fa il suo ingresso all’Ospedale Mauriziano di Torino: arriva la Tac che anticipa la diagnosi dei tumori.
Si tratta di uno strumento di grande utilità, che consente ai medici di effettuare una diagnosi precoce di una rara tipologia di tumori, i neuroendocrini. Una patologia che colpisce mediamente 4/5 persone su 100mila, costituendo, in termini percentuali, lo 0,5% dei casi di tumori maligni nel nostro Paese.
Il dispositivo, la Pet/Tac con il radiofarmaco 68, è presente per il momento esclusivamente presso l’ospedale di corso Re Umberto. La struttura ospedaliera in questione è infatti l’unica che ha la possibilità, in tutto il Piemonte (a livello pubblico), di effettuare questo genere di esame.
L’apparecchiatura ha la facoltà di distinguere questi particolari tumori, che sono di piccole dimensioni (7-8 mm). Data la loro portata, non è possibile vederne i sintomi in gran parte dei casi. Si stima, infatti, che solo in appena 2 casi su 10 è possibile osservarne i segnali di sviluppo.
Insomma, una grande conquista per la sanità torinese e piemontese in generale, che ora dispone di un altro strumento per poter rimediare a queste patologie gravi. Un alleato in più nella lotta ai tumori, fondamentale per salvare il maggior numero possibile di pazienti.


Commenti

Correlato:  A Torino un robot per operare la colonna vertebrale: pazienti dimessi in 24 ore, meno rischi e massima precisione
SHARE