Home Articoli HP Crollano le immatricolazioni di FCA in Italia: – 40,33% in un anno...

Crollano le immatricolazioni di FCA in Italia: – 40,33% in un anno nel mese di settembre, nuovo stop a Maserati a Grugliasco

6877
SHARE
Tempo di lettura: 1 minuto

Crollano le immatricolazioni di FCA in Italia: – 40,33% in un anno, calo enorme da settembre 2018 rispetto a settembre 2017

Vanno letteralmente a picco le immatricolazioni di FCA in Italia.
Nel mese di settembre 2018, infatti, è stato registrato un calo del 40,33% rispetto allo stesso mese del 2017. Sono stati 28mila e 136 i veicoli immatricolati di Fiat Chrysler Automobiles.
Numeri leggermente preoccupanti, che si legano ad altri dati non proprio positivi per il gruppo. Nel computo totale dei primi nove mesi dell’anno, infatti, sono state poco più di 398mila le vetture immatricolate. In questo caso, il calo rispetto allo stesso periodo del 2017 è stato del 10,56%.
Chiaramente, oltre a una serie di fattori interni, hanno contribuito a questo trend negativo anche fattori esterni. Tra questi, per esempio, c’è stata l’entrata in vigore dall’1 settembre delle nuove norme di omologazione di consumi ed emissioni (che riguardano tutte le case automobilistiche). Queste, infatti, hanno dato un impulso al mercato, dando origine a un boom di vendite nel mese di agosto. Un aumento vertiginoso, dovuto allo smaltimento di scorte che diventavano obsolete. Ciò ha avuto effetti controproducenti sul mese di settembre, vista la mancanza di disponibilità di alcuni nuovi veicoli da parte di numerose case.
Insomma, un quadro della situazione in chiaroscuro, che evidenzia maggiormente gli aspetti negativi di FCA. Occorrerà riprendersi, e alla svelta, dopo il doloroso addio di Sergio Marchionne e il cambio di gestione, che vede ora alla guida del gruppo Mike Manley.


Commenti

Correlato:  Vandali alla scuola elementare Battisti di Torino: struttura danneggiata sabato sera
SHARE