Home Articoli HP Torino, Pastiglie Leone rinasce grazie a Luca Barilla: un milione di euro...

Torino, Pastiglie Leone rinasce grazie a Luca Barilla: un milione di euro per il rilancio dello storico marchio torinese

6770
SHARE
Torino, Pastiglie Leone rinasce grazie a Luca Barilla: un milione di euro per il rilancio dello storico marchio torinese
Torino, Pastiglie Leone rinasce grazie a Luca Barilla: un milione di euro per il rilancio dello storico marchio torinese
Tempo di lettura: 2 minuti

Torino, Pastiglie Leone rinasce grazie a Luca Barilla: pronte diverse strategie per il rilancio dello storico marchio torinese

 

A Torino, Pastiglie Leone si prepara a rilanciarsi.

 

L’azienda di caramelle e dolciumi è stata fondata nel 1857 ad Alba da Luigi Leone, il quale si è trasferito gradualmente, nel corso degli anni, nella provincia di Torino. Di fatto, lo stabilimento di riferimento si trova a Collegno. Dopo essere stata per quasi un secolo anche fornitore ufficiale della Real Casa, nel 1947 è stata rilevata dalla famiglia Monero. Quest’ultima, nel corso dei decenni, ha portato avanti e ha onorato la tradizione delle prelibatezze prodotte da Pastiglie Leone, almeno fino a quando le è stato possibile.

 

Dopo la cessione della proprietà dell’azienda da parte della famiglia Monero, l’acquirente, Luca Barilla, ha tutte le intenzioni di ridare slancio a uno storico marchio del torinese. Barilla, come si può intuire, è legato all’omonima multinazionale di Parma, di cui è anche vicepresidente. L’estate scorsa, complice il suo mai nascosto affetto per Torino, Barilla ha colto l’occasione per assicurarsi l’azienda, che ha un fatturato di 10 milioni di euro l’anno e ben 70 dipendenti.

 

Le idee di Barilla

 

In un’intervista rilasciata al Corriere della Sera, Barilla ha esposto le soluzioni che intende adottare per dare nuova linfa e sviluppare ulteriormente l’attività. Come ha tenuto a specificare, non si tratta di un’acquisizione da parte del gruppo Barilla, bensì di un investimento a titolo personale e della propria famiglia, dettato dalla volontà di fare impresa in Piemonte. Un progetto interessante, che non mira esclusivamente all’utile, ma che punta anche e soprattutto a fare impresa (concetto ben diverso dal fare il proprio interesse finanziario).

Correlato:  Il trasferimento dell'Oftalmico accelera: procedura entro luglio

 

Venendo da un’esperienza vincente, Barilla si preoccuperà del benessere dei lavoratori. I dipendenti, vero cuore pulsante dell’impresa, saranno messi al centro dell’attenzione, in quanto dovranno essere contenti dei salari, dell’ambiente di lavoro e della sicurezza. Insomma, dovranno essere felici del proprio posto di lavoro. Per tutto ciò sarà necessario un investimento di almeno un milione di euro.

 

Il tutto senza dimenticare il territorio, in quanto è importante restituire al luogo di operatività dell’azienda quanto viene preso. spazio dunque a corsi di formazione e borse di studio per i ragazzi meritevoli, per dare risalto alla comunità in cui l’azienda è attiva.

 

Si prospettano dunque grandi novità per Pastiglie Leone, pronta a riprendersi la scena da protagonista nel suo settore.



Commenti

SHARE