Home Articoli HP FCA, a Torino rinasce il mito di Alfa Romeo GTV, una delle...

FCA, a Torino rinasce il mito di Alfa Romeo GTV, una delle più amate dagli “alfisti”

24906
SHARE
FCA, a Torino rinasce il mito di Alfa Romeo GTV, una delle più amate dagli
FCA, a Torino rinasce il mito di Alfa Romeo GTV, una delle più amate dagli "alfisti"

FCA, a Torino rinasce il mito di Alfa Romeo GTV, una delle più amate dagli “alfisti”: ballottaggio con Modena per l’avvio della produzione

 

Per FCA, a Torino è tempo di pensare a come portare avanti gli stabilimenti della città e della provincia.

 

Quello di Mirafiori è un sito produttivo abbastanza in difficoltà, che ha affrontato, negli ultimi anni, numerose peripezie. Ora, anche Grugliasco è interessato da diversi cambiamenti, tra integrazioni di personale e momentanei stop alla produzione.

 

Proprio Grugliasco, però, potrebbe tornare a essere uno degli stabilimenti di punta del gruppo, almeno in Italia. Alle porte di Torino, infatti, dovrebbe arrivare la produzione dell’Alfa GTV. Una delle auto più amate dagli “alfisti” sta per fare il suo ingresso sulla scena con un nuovo volto. La commercializzazione della nuova versione, infatti, era stata annunciata proprio da Sergio Marchionne nello scorso mese di giugno, nei momenti in cui veniva presentato il piano industriale 2018-2022.

 

Come avevamo annunciato e come ha poi ribadito www.motorbox.com, Fiat Chrysler Automobiles ha in mente di rilanciare le vetture sportive della casa del Biscione. Per questo, l’azienda destinerà queste auto (che hanno scritto una parte importante della storia recente dell’automobilismo italiano) a stabilimenti storicamente importanti come quelli di Grugliasco e di Modena. Si tratta di scelte dettate dalla tradizione e dalle caratteristiche del veicolo che sarà prodotto.

 

Non c’è ancora nulla di definito sul sito produttivo che dovrà provvedere alla realizzazione della nuova GTV, anche se le ipotesi per ora avanzate propendono verso il capoluogo piemontese. Ciò che è certo è che la produzione prenderà il via a partire dal 2021, quindi non nel breve termine. Lo stabilimento che si aggiudicherà questo importante incarico avrà dunque modo di garantirsi una certa continuità occupazionale, visto che, tra non molto, ci si troverà a fare i conti con l’uscita di produzione di diversi modelli attualmente in fase di costruzione e distribuzione.

 

(Foto tratta da www.carmagazine.co.uk)

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here