Home Articoli HP In vendita 27 beni immobili della provincia di Torino: tra castelli, ville...

In vendita 27 beni immobili della provincia di Torino: tra castelli, ville e palazzi anche di valenza storica e culturale!  

12055
SHARE
Sono in vendita 27 beni immobili della provincia di Torino: tra castelli, ville e palazzi anche di valenza storica e culturale!
Sono in vendita 27 beni immobili della provincia di Torino: tra castelli, ville e palazzi anche di valenza storica e culturale!

Sono in vendita 27 beni immobili della provincia di Torino: tra castelli, ville e palazzi anche di valenza storica e culturale!

 

Sul sito degli annunci, si trova una vera e propria vetrina di immobili di gran pregio. Tra essi, ci sono anche 27 beni immobili della provincia di Torino. In questo modo, il Ministero intende riqualificare il patrimonio immobiliare degli enti pubblici soprattutto attraverso la vendita.

 

Alcune di queste meraviglie sono pressoché sconosciute come nel caso della Cascina Rabby, mentre non si possono dimenticare gioielli come Villa Gualino e Villa Rey. Nell’elenco degli annunci, sono presenti anche alcune strutture sanitarie che erano state dismesse. Questo è il caso dell’ospedale strada comunale San Vito di Revigliasco, ormai completamente abbandonato, se non fosse stato riadattato a tempio per le messe nere. Potrebbe essere riadattato a residenze di lusso. Lo stesso vale per l’ex Astanteria Martini di via Cigna, riadattabile in struttura residenziale o turistico-ricettivo. Interventi a fini turistici o residenziali sono previsti anche per piazza Castello: il palazzo in cui sono situati gli uffici regionali, potrà in futuro accogliere stanze adibite a fini residenziali o turistici.

 

Tra caserme e ville

Sul sito di annunci, appaiono anche le ex caserme. Per La Marmora di via Asti è previsto invece un intervento di smart housing mediante un recupero dei manufatti storici. La riqualificazione degli edifici della Saluzzo, invece, permetterà la sua trasformazione in unità residenziali, terziarie e di servizio. Edificio particolarmente adatto come meta turistica e come struttura residenziale è Villa Gualino che attualmente presenta spazi destinati a diverse attività: alberghiera, congressuale, uffici e laboratori. La storica Villa Rey, risalente al 1700 e situata in collina, potrebbe essere trasformata in residenze lussuose oppure in meta turistica.

 

Tra i beni immobili della provincia di Torino in elenco, c’è anche un grande esempio del liberty torinese, Villa Javelli. Il suo architetto D’Aronco era stato il miglior progettista dei padiglioni all’Esposizione Internazionale di Arte Decorativa Moderna del 1902, vero e proprio trionfo italiano dell’Art Nouveau. Già assegnata ad una società torinese è la caserma De Sonnaz, la quale sarà trasformata in un prestigioso complesso residenziale.

Andrea Mistretta

(Foto di Museo Torino)

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here