Home Articoli HP Inaugurata l’area archeologica della Chiesa paleocristiana sotto la Nuvola Lavazza: ora è...

Inaugurata l’area archeologica della Chiesa paleocristiana sotto la Nuvola Lavazza: ora è visitabile

1002
SHARE
Inaugurata l’area archeologica della Chiesa paleocristiana sotto la Nuvola Lavazza: ora è visitabile
Inaugurata l’area archeologica della Chiesa paleocristiana sotto la Nuvola Lavazza: ora è visitabile

Inaugurata l’area archeologica della Chiesa paleocristiana sotto la Nuvola Lavazza: ora i gruppi di visitatori possono accedere per ammirarla

 

È stata inaugurata ufficialmente la Chiesa paleocristiana sotto la Nuvola Lavazza.

 

Si tratta della Chiesa paleocristiana di San Secondo, che è stata costruita verosimilmente nel periodo a cavallo tra il IV e il V secolo d.C. . La struttura, che si trova esattamente tra corso Palermo e via Ancona, è stata portata alla luce nel 2014. Quattro anni fa, infatti, durante gli scavi per la realizzazione del nuovo quartier generale di Lavazza, sono emersi i resti di questo suggestivo luogo di culto. La scoperta di questo vero e proprio patrimonio storico della nostra città ha costretto l’azienda e coloro che hanno sviluppato il progetto a cambiare numerosi aspetti di quella che sarebbe poi diventata la Nuvola.

 

Lavazza ha fatto adottare delle modifiche per poter valorizzare il sito e renderlo disponibile e visitabile. Le opere di restauro sono state completate e, ora, l’area si presenta con un colpo d’occhio molto suggestivo. Spiccano su tutti i camminamenti e i percorsi, appositamente realizzati per rendere migliore l’esperienza dei turisti.

 

Inoltre, occasione delle Giornate Europee del Patrimonio, lo splendido ritrovamento è stato aperto al pubblico. In questo modo, d’ora in avanti, questo gioiello d’epoca sarà a disposizione di tutti, poiché saranno organizzate visite turistiche di gruppo a tema per esplorarla.

 

Un valore aggiunto per la Nuvola e per Torino, che potrà attirare molti appassionati di storia antica e di strutture religiose.

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here