Home Articoli HP Olimpiadi 2026, l’Italia rinuncia: il CONI lavora a una candidatura Milano-Cortina

Olimpiadi 2026, l’Italia rinuncia: il CONI lavora a una candidatura Milano-Cortina

1491
SHARE
Tempo di lettura: 1 minuto

Il Governo comunica che l’Italia rinuncerà alla candidatura alle Olimpiadi 2026: il CONI pensa invece a una candidatura Milano-Cortina, escludendo Torino

Il Governo ha deciso: l’Italia rinuncia alla candidatura per le Olimpiadi 2026.
A comunicare la decisione è stato Giancarlo Giorgetti, che si era preso una notte di tempo per decidere se proseguire o meno con la candidatura. Il sottosegretario ha anche affermato che altre soluzioni diverse da quella della candidatura a tre Torino-Milano-Cortina non sono nemmeno considerate dall’Esecutivo.
Pertanto, il progetto può considerarsi naufragato. Un epilogo praticamente annunciato, alla luce dei dissidi tra le varie amministrazioni comunali, specie tra Torino e Milano, con quest’ultima che reclamava un ruolo da capofila. Una soluzione che non convinceva la Giunta della città della Mole, che anzi, rilanciava per altre modalità di organizzazione della candidatura.
Per non buttare al vento tutto il lavoro di questi mesi, però, il CONI starebbe pensando alla presentazione di una candidatura congiunta tra Milano e Cortina. Una candidatura che esclude tenne Torino, qualora il capoluogo piemontese manifestasse, mediante l’amministrazione comunale, la volontà di chiamarsi fuori dal progetto. Si tratterebbe di una ipotesi molto verosimile, in quanto i governatori di Lombardia e VenetoZaia e Fontana, hanno già espresso il loro parere favorevole in merito a questo scenario.


Commenti

Correlato:  Sempre più torinesi decidono di affittare la loro casa ai turisti: un fenomeno un crescita di cui ci parla la nostra House Hunter
SHARE