Home Articoli HP Sciopero Gtt revocato: l’azienda ritira i 260 licenziamenti

Sciopero Gtt revocato: l’azienda ritira i 260 licenziamenti

689
SHARE
Tempo di lettura: 1 minuto

Il Gruppo Torinese Trasporti ritira i 260 licenziamenti previsti dal piano industriale: i dipendenti cancellano lo sciopero Gtt del 21 settembre

Lo sciopero Gtt del 21 settembre salta.
I dipendenti dell’azienda di trasporto pubblico locale hanno deciso di ritirare la loro decisione di interrompere il regolare svolgimento del servizio. Alla base di questa decisione c’è la comunicazione, da parte dei vertici del Gruppo Torinese Trasporti, di non proseguire con la manovra di licenziamenti, previsto dal piano industriale per il risanamento del bilancio. Una scelta presa nella giornata di ieri, ultimo giorno utile per trovare un accordo.
A fare le spese di questa manovra avrebbero dovuto essere 260 dipendenti, che dovevano essere lasciati a casa per far quadrare i conti.
Ora, con il cambio del Cda e di alcuni dei vertici più importanti, l’azienda è stata lasciata invariata nell’organico. Così, è venuta meno la condizione principale dello sciopero, anche se ci sarebbero anche altre ragioni, come la qualità della vita dei dipendenti, l’efficienza dei mezzi, la sicurezza e molto altro, a far protestare i lavoratori.
Con i cambi dirigenziali, occorrerà attendere per capire quale sarà il futuro di Gtt e come ci si muoverà per rimettere in sesto le casse dell’azienda, senza far gravare il peso sui dipendenti.


Commenti

Correlato:  Concerti a Torino nel 2018: tanti protagonisti della musica!
SHARE