Home Articoli HP Reggia di Venaria, il Villaggio di Natale rischia lo sfratto: timori per...

Reggia di Venaria, il Villaggio di Natale rischia lo sfratto: timori per l’edizione di quest’anno

485
SHARE
Tempo di lettura: 1 minuto

Reggia di Venaria, il Villaggio di Natale rischia lo sfratto: in discussione anche la possibilità che venga realizzato per l’edizione di quest’anno

Alla Reggia di Venaria, il Villaggio di Natale è diventato un vero e proprio caso.
Il complesso, che riproduceva fedelmente il villaggio dello storico personaggio più amato dai bambini in tempo di festività, doveva essere smantellato già a febbraio. Insomma, due mesi dopo la fine delle festività.
Le operazioni di smontaggio, però, non sono ancora avvenute, e il caso è stato preso in carico dalla Polizia Municipale del Comune di Venaria. Quest’ultima ha poi avviato le indagini per abuso edilizio.
La questione non è passata inosservata nemmeno ai membri dell’amministrazione comunale. Il sindaco, infatti, ha ottenuto un incontro con gli organizzatori dell’evento e i rappresentanti dell’associazioneChristmas Dreams. La volontà del Comune si può sintetizzare nell’obbligo di smontare il villaggio nel più breve tempo possibile, per poi spostarlo.
Il tutto dovrebbe avvenire entro 90 giorni. Una soluzione che gli organizzatori reputano impossibile da praticare, in quanto il villaggio, aperto poi a dicembre, iniziò a essere montato a partire da settembre dello scorso anno. Insomma, non ci sarebbero i tempi tecnici e si andrebbe incontro al rischio di non avere del tutto il Villaggio di Natale quest’anno.
In questi giorni seguiranno altri incontri, anche se le parti sembrano molto distanti. Da un lato, l’amministrazione comunale è favorevole alla creazione di posti di lavoro con un’attrazione speciale, in grado di attirare migliaia di visitatori (nel 2017 sono stati 100mila, circa la metà rispetto al 2016, quando il tutto si svolse a Torino in piazza D’Armi). Da un altro lato, però, il sindaco e i dirigenti tengono a sottolineare l’importanza del rispetto delle leggi.
Dall’altra parte della barricate ci sono gli organizzatori, che intendono sfruttare il villaggio per altri eventi in altri periodi dell’anno.
(Foto tratta da www.ilsognodelnatale.it)


Commenti

Correlato:  Bike sharing, a Torino continuano gli atti di vandalismo: dodici bici riemerse dal Po
SHARE