Home Articoli HP Il Ponte Mollere Sud sulla Torino-Savona sarà abbattuto e ricostruito: troppo alto...

Il Ponte Mollere Sud sulla Torino-Savona sarà abbattuto e ricostruito: troppo alto il costo della manutenzione

2893
SHARE
Tempo di lettura: 1 minuto

Il Ponte Mollere Sud sulla Torino-Savona sarà abbattuto e ricostruito: troppo alto il costo della manutenzione, forte il timore dopo il crollo del ponte Morandi

Dopo la tragedia del Ponte Morandi di Genova, è stato deciso che il Ponte Mollere Sud sulla Torino-Savona verrà abbattuto e ricostruito da capo.
Il ponte si trova nel tratto cuneese dell’autostrada che collega il capoluogo piemontese alla città ligure, nei comuni compresi nell’area tra CevaSale delle Langhe e Priero.
L’inizio dei lavori per la demolizione è in programma per fine mese.
Per prima cosa il ponte verrà sezionato e smontato. Successivamente, verrà ricostruito in acciaio e calcestruzzo armato.
I tecnici della Sias, società che gestisce la A6, hanno spiegato che lo smontaggio e il rifacimento sono meno costosi e più agevoli rispetto a complessi interventi di manutenzione straordinaria.
In buona sostanza, ricostruire costa meno che fare manutenzione o mettere in sicurezza, almeno in questo caso.
La Sias ha anche rassicurato gli automobilisti spiegando che non non sussiste alcun tipo di pericolo per chi transita sul ponte.
A seguito della tragedia che ha colpito Genova con il crollo del Ponte Morandi, l’attenzione dell’opinione pubblica ha spostato lo sguardo sulla disastrosa situazione delle infrastrutture del nostro Paese nonché sulla mancata manutenzione di queste importanti opere.
Ora si stanno facendo controlli a tappeto su tutto il territorio per evitare che si possa ripetere una tragedia come quella del capoluogo ligure, in cui hanno perso la vita 43 persone senza contare le centinaia di sfollati.
Dunque, per evitare ogni pericolo, la Sias ha deciso di demolire e ricostruire il Ponte Mollere Sud sulla Torino-Savona per la sicurezza di coloro che percorrono quel tratto di autostrada.


Commenti

Correlato:  Turismo, il tratto del Po navigabile potrebbe essere utilizzato per attività turistiche: circoli preoccupati