Home Articoli HP Torino, riapre il Piano35: il ristorante più alto d’Italia sarà guidato da...

Torino, riapre il Piano35: il ristorante più alto d’Italia sarà guidato da un nuovo chef

4865
SHARE

Torino, riapre il Piano35: il ristorante più alto d’Italia riparte da una nuova guida, Marco Sacco, chef che ha ben due stelle Michelin

Torino, riapre il Piano35.
L’attesa per rivedere aperto il ristorante più alto d’Italia sta per terminare. Il 17 settembre, il punto di ristoro situato all’interno del Grattacielo Intesa Sanpaolo sarà nuovamente disponibile, pronto a offrire tante prelibatezze e un panorama fantastico.
Nel frattempo, pur avendo solo pochi anni di vita, il Piano35 si appresta ad iniziare una nuova stagione con una nuova guida.
Dopo alcuni avvicendamenti, ora è il turno di Marco Sacco. Lo chef, che detiene due stelle Michelin dal 2007, ha preso il posto di Fabio Macrì, che già da tempo aveva anticipato la sua intenzione di rassegnare le proprie dimissioni.
Sacco, classe 1965, è già il patron del “Piccolo Lago” di Verbania. Uno chef dalle caratteristiche molto particolari, che mostra nella sua cucina tutti i tratti della sua conoscenza del mondo, dovuta ai numerosi viaggi tra Italia e Paesi esteri.
Il progetto gastronomico proposto da Sacco prevede l’introduzione di un modello di cucina in grado di abbinare le prelibatezze dell’enogastronomia piemontese e le delizie della tradizione culinaria francese. Una passione, quella per la cucina transalpina, nata e consolidata grazie alle collaborazioni con nomi di punta della tavola a livello mondiale come Roger Vergé e i fratelli Rimbault.
Una grande novità per il Piano35, pronto ad accogliere la clientela più curiosa e raffinata tra poco più di due settimane.

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here