Home Articoli HP Ponti, a Torino stanziati 300mila euro per evitare casi simili a Genova

Ponti, a Torino stanziati 300mila euro per evitare casi simili a Genova

1193
SHARE
Tempo di lettura: 1 minuto

Ponti, a Torino stanziati 300mila euro per evitare casi simili al ponte Morandi di Genova

I ponti, a Torino e in tutta l’area metropolitana, saranno sottoposti a seri controlli.
La tragedia di Genova, con il crollo del ponte Morandi avvenuto poco più di una settimana fa, ha inevitabilmente scosso tutti gli italiani e ha generato un clima di paura per tutte quelle opere (soprattutto viadotti e tunnel) che presentavano e presentano ancora numerose criticità.
Le istituzioni, sia a livello nazionale che locale, si sono immediatamente attivate per correre ai ripari e rimediare alle situazioni pericolose, per evitare che simili tragedie possano ripetersi.
La manutenzione è tornata un tema di grandissima attualità anche per la Città Metropolitana di Torino, che ha stanziato a bilancio ben 300mila euro per le operazioni di monitoraggio delle varie strutture sparse nella provincia.
Nello specifico, come alcuni rappresentanti della Città Metropolitana hanno sottolineato, i fondi saranno messi a per dare sicurezza ai cittadini. In questo periodo sarà inoltre avviata la gara pubblica per l’affidamento dei servizi di diagnostica e monitoraggio di tutte le strutture edilizie e viarie di sua competenza nel territorio.
Tra le varie opere da tenere sott’occhio, spicca sicuramente su tutte il Ponte Preti. Situato nel Canavese, a Strambinello, aveva già avuto diversi problemi. Sin dal 1990, infatti, sono numerosi i problemi di viabilità creati dal ponte.
Si punterà sicuramente su questo viadotto per avviare i necessari controlli, che si estenderanno ben presto ad altre realtà, come Alpignano.
(Foto tratta da Obiettivonews.it)


Commenti

Correlato:  I dipendenti comunali di Torino tra i più assenteisti d'Italia
SHARE