Home Arte I personaggi delle opere d’arte a spasso per le vie di Torino:...

I personaggi delle opere d’arte a spasso per le vie di Torino: il progetto ArTorin

4839
SHARE
Tempo di lettura: 1 minuto

Alla scoperta di ArTorin, una originale idea di un giovane torinese porta i personaggi delle opere d’arte più famose a spasso per le vie di Torino

Tra le più originali idee artistiche riguardanti la nostra città, una delle più particolari è, senza ombra di dubbio, ArTorin.
Si tratta di una novità, lanciata sui social network (Facebook e Instagram, per la precisione) da un giovane studente dell’Accademia Albertina di Torino. Ha appena vent’anni ed è conosciuto come Michi Galli.
Il suo progetto ha, come tratti principali, l’inserimento dei personaggi delle opere d’arte più famose del mondo all’interno delle vie e dei posti più conosciuti di Torino. Vengono proposte situazioni insolite, che hanno lo scopo di far riflettere sulla società attuale e di far conoscere le bellezze del patrimonio artistico antico e moderno.
Il tutto nasce dalla passione per l’arte e dalla capacità di usare applicativi idonei per il montaggio delle immagini (come Photoshop). Da ciò scaturiscono immagini suggestive come “Il Viandante sul mare di nebbia” che si affaccia su Torino, “Bacio di Giuda” davanti al Palazzo di Giustizia di Torino di corso Vittorio Emanuele II, e tante altre rappresentazioni (estrapolate anche da quadri di Van Gogh, Klimt, Manet, Daumier e Magritte).
Una novità che ha raccolto molto successo, che trae spunto da un altro progetto simile, Cartoorin. Quest’ultimo, al contrario, immortala i personaggi Disney per le vie della nostra città.
Una iniziativa che valorizza l’arte e la esalta, coniugandola con la bellezza di Torino e dei suoi angoli più caratteristici.

Per ammirare qualche esempio di questa originale idea è possibile consultare il profilo Instagram all’indirizzo https://www.instagram.com/art0rin/ o sulla pagina Facebook all’indirizzo https://www.facebook.com/ArTorin-324192794737674/.

(Foto tratta dal profilo Instagram di ArTorin)


Commenti

Correlato:  Torino-Milano gemelle nell'arte, si parte con la Belle Epoque
SHARE