Home Articoli HP Torino, il bordello con le bambole apre a Torino Sud: già preso...

Torino, il bordello con le bambole apre a Torino Sud: già preso d’assalto dalle telefonate e dalle prenotazioni

24703
SHARE
Tempo di lettura: 1 minuto

Torino, il bordello con le bambole già preso d’assalto dalle telefonate e dalle prenotazioni: tanti potenziali clienti hanno chiesto informazioni

Torino, il bordello con le bambole ha suscitato non poco scalpore.
La voce dell’apertura della casa chiusa con ragazze e modelli finti, utili per soddisfare le proprie esigenze personali e intime, ha sollevato un polverone in città, tanto da essere riportata da tutte le testate locali e non solo.
Si tratta di una novità nel nostro Paese, che sbarca per la prima volta in Italia proprio nel capoluogo piemontese. Un’idea importata dall’estero da un gruppo di amici torinesi, che ha intenzione di proporre un “business del piacere” legale, igienico e che sia in grado di competere con la prostituzione vera e propria, garantendo però il rispetto della legge.
 
Una scelta che ha premiato i fondatori già a Barcellona e Mosca, con il settore che sta facendo registrare numeri da capogiro per crescita e utilizzo.
 
Ebbene, non c’è stato nemmeno il tempo di presentare la novità in queste ore, che sono state registrate centinaia di e-mail e chiamate per richieste di informazioni e prenotazioni. Non solo il sito web, che ha accolto migliaia di accessi, ma anche il centralino, letteralmente preso d’assalto.
Le LumiDolls saranno disponibili in città a partire dal prossimo 3 settembre. Meno di un mese di attesa, durante il quale sarà anche svelato l’indirizzo preciso del nuovo locale. Nel mentre, è trapelata un’informazione molto importante: il bordello sorgerà a Mirafiori Sud. Un quartiere fortemente industriale, che ora si prepara ad accogliere una iniziativa insolita e poco congrua con la sua storia.
(Foto tratta da Thenextweb.com)


Commenti

Correlato:  Meteo Torino: settimana di sole, ma con temperature in calo
SHARE