Home Articoli HP Sindone, il sangue sul telo è vero: un nuovo studio afferma l’autenticità

Sindone, il sangue sul telo è vero: un nuovo studio afferma l’autenticità

958
SHARE
Tempo di lettura: 1 minuto

Sindone, il sangue sul telo è vero: un nuovo studio di ricercatori italiani afferma l’autenticità delle macchie

Dopo attente e accurate analisi, portate avanti da alcuni ricercatori, si è giunti alla conclusione che, per quanto riguarda l’autenticità della Sindone, il sangue sul telo è vero.
A sostenere questa tesi è un gruppo di lavoro italiano, guidato per l’occasione da Paolo Di Lazzaro, dell’Enea, vicedirettore del Centro Internazionale di Sindonologia. I ricercatori hanno poi trasmesso i risultati delle proprie rilevazioni ad Applied Optics, che ha poi pubblicato lo studio.
Stando a quanto è emerso dalle analisi, le macchie presenti sul sudario non sono di colore marrone, bensì sono rosse. Questo perché sono state esposte a raggi ultravioletti e poiché sono davvero tracce di sangue.
Ad avvalorare questa ipotesi c’è stato il ritrovamento della metaemoglobina. Quest’ultima è il prodotto della degradazione dell’emoglobina, una volta che questa è invecchiata e ossidata.
È stata inoltre registrata la presenza di bilirubina, che viene riscontrata solo quando si analizzano casi di persone picchiate violentemente.
Insomma, la Sindone continua a far discutere. Uno studio, questo, che arriva a poche settimane di distanza dalle precedenti ricerche, che affermavano che il telo fosse in realtà un falso ben fatto.


Commenti

Correlato:  Divieto fuochi d'artificio a Capodanno: la sindaca ha detto no!
SHARE