Home Articoli HP 7 agosto 1938: Torino celebra gli 80 anni di Giorgetto Giugiaro

7 agosto 1938: Torino celebra gli 80 anni di Giorgetto Giugiaro

1287
SHARE
Tempo di lettura: 1 minuto

7 agosto 1938: spegne 80 candeline Giorgetto Giugiaro, uno dei personaggi simbolo della storia moderna di Torino

Oggi, 7 agosto 2018, Torino celebra gli 80 anni di Giorgetto Giugiaro.
Uno dei personaggi simbolo della storia moderna della nostra città, che ha fatto della creatività il suo marchio di fabbrica.
Nato a Garessio (in provincia di Cuneo) il 7 agosto 1938, Giugiaro giunse, a soli 14 anni, a Torino. Nel capoluogo piemontese ebbe modo di studiare in maniera più approfondita le belle arti e del disegno tecnico.
All’età di 17 anni venne assunto dall’ingegner Dante Giacosa alla FIAT. Qui entrò a far parte del Centro Stile della storica casa torinese. Rimase pochi anni, fino al 1959. A 21 anni, infatti, fu assunto da Nuccio Bertone nella sua impresa. La permanenza fu, anche in questo caso, di breve durata. Dopo poco più di 5 anni, infatti, decise di passare, nel novembre 1965 alla Ghia, altra famosa carrozzeria torinese.

Nel 1968, però, decise di fare il grande passo e di buttarsi nell’imprenditoria. Fondò, insieme all’ingegner Aldo Mantovani, la Italdesign Giugiaro. La società si pose come obiettivo l’ambizione di fornire all’industria automobilistica dei servizi completi, dalla progettazione delle nuove auto alle prime prove e ad un’assistenza su vari fronti.

La sede della Italdesign, inizialmente a Torino, è stata, in seguito, trasferita a Moncalieri.

Correlato:  Arriva a Torino Dolci Portici: il capoluogo piemontese invaso da cioccolato e altre prelibatezze
Il genio di Giugiaro ha dato vita a pezzi pregiati del settore automobilistico di ogni casa. Ne sono esempi le Fiat Panda (1980), Uno (1983), Punto (1993), la Volkswagen Golf (1974), la concept car Iguana per l’Alfa Romeo, la Manta che viaggia a 330 Kmh, Maserati Bora e Merakl’Alfetta Gtv. Senza contare la mitica De Lorean del film “Ritorno al futuro“.
Le sue creazioni, sinonimo di bellezza estetica e di efficienza, gli hanno consentito di conquistare importanti riconoscimenti. È stato per ben sei volte il vincitore del “Compasso d’Oro” e, nel 1999, si è aggiudicato il premio di “Car Designer del Secolo“.
Ora, all’età di 80 anni, Giugiaro si gode un periodo di relax, in cui, però, non è intenzionato a fermarsi. Ha affermato di voler continuare a creare, per sfruttare al meglio quella che lui definisce “l’età della libertà”.
Tanti auguri dunque a uno dei pilastri del settore automobilistico, che tanto lustro ha dato a Torino e all‘Italia nel mondo.
(Foto tratta da Motori.it)


Commenti

SHARE