Home Articoli HP L’8 Gallery di Torino è stato venduto: i cambiamenti all’interno della struttura

L’8 Gallery di Torino è stato venduto: i cambiamenti all’interno della struttura

23065
SHARE
L’8 Gallery di Torino
L’8 Gallery di Torino

L’8 Gallery di Torino è stato venduto: investimento di una cordata per oltre 100 milioni di euro, i cambiamenti all’interno della struttura

 

L’8 Gallery di Torino è stato venduto.

 

L’enorme spazio commerciale e polifunzionale del Lingotto è stato ceduto a una cordata composta da AXA IM – Real Assets e Pradera. Nello specficio, l’investimento messo sul piatto dai nuovi acquirenti è stato quantificato in 105 milioni di euro.

 

Un grande esborso, che la cordata ha effettuato per assicurarsi un vero e proprio colosso della città, che si articola su una superficie di 23mila e 400 metri quadri e che vanta circa 90 unità commerciali. Di queste, molte sono riconducibili a grandi marchi di ogni settore. Dalla ristorazione all’abbigliamento, fino all’elettronica e all’intrattenimento: all’interno del complesso trovano posto punti vendita di prestigiose aziende come KFC, MC Donald’s, Media World, Pandora, PAM,Rosso Pomodoro, Old Wild West e Wiener Haus.

 

Gli acquirenti hanno tutta ‘intenzione di ampliare di altri 8mila metri quadri e di ristrutturare gli spazi, per rendere l’8 Gallery un punto di riferimento a Torino non solo per quanto riguarda il commercio, ma anche per numerosi altri servizi. Una mossa strategica, in vista dell’arrivo di grandi novità in zona come l’apertura del nuovo Grattacielo della Regione nel 2019 e del Parco della Salute nel 2025. Per l’occasione sorgeranno nuove medie superfici, che ospiteranno altri negozi e store di vario genere.

 

Un cambiamento epocale per Torino, che attende curiosamente gli sviluppi di questa importante novità.

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here