Home Articoli HP Peliti’s, il vermouth indiano che fece innamorare la Regina Vittoria

Peliti’s, il vermouth indiano che fece innamorare la Regina Vittoria

1721
SHARE

Peliti’s, il vermouth indiano amato dalla Regina Vittoria

Nella storia dell’originale Vermouth torinese, nato nella bottega di Carpano in piazza Castello nel 1786, si affianca il Peliti’s, il vermouth indiano che fece innamorare i Reali d’Inghilterra.
Si tratta a tutti gli effetti di un vero e proprio vermouth anglo-piemontese-indiano che prende il nome dal suo creatore, Federico Peliti.
Peliti, nato a Carignano nel 1844, una volta diplomatosi all’Accademia Albertina, entra in contatto con confettieri e pasticceri di Casa Savoia diventando decoratore di dolci.
Nel 1869, Richard Bourke, VI conte di Mayo e viceré delle Indie britanniche bandisce un concorso a Torino per scegliere il pasticcere che lavorerà con lui in India.
All’epoca Torino era la capitale europea della pasticceria.
Federico Peliti si aggiudicò il posto e partì per la sua avventura a Calcutta. I dolci del cake designer carignanese hanno molto successo e così Peliti decide di aprire una pasticceria tutta sua con annesso ristorante.
Il locale viene frequentato dalla buona società british.
Peliti ha delle idee davvero innovative. È pioniere del catering, crea un hotel e un ristorante a Shimla, dove gli inglese vanno in vacanza e fa arrivare prodotti dall’Italia, tra questi, il vermouth.
Nel 1877 il pasticcere torinese apre una distilleria per la produzione di un vermouth innovativo, il Peliti’s, fatto di moscato del Monferrato, spezie indiane ed erbe piemontesi. Di lì a poco, la bevanda iniziò ad essere espressamente confezionata per la Casa Reale inglese su richiesta di re Edoardo VII.
Il Peliti’s ha grande successo e viene molto apprezzato e premiato nelle esposizioni internazionali dell’epoca.
Alle vigilia della Prima Guerra MondialePeliti decide di tornare a Carignano, dove morirà nel 1914. Con la sua scomparsa, anche il suo vermouth venne progressivamente dimenticato e la produzione cessa definitivamente negli anni Quaranta.
Da qualche anno a questa parte, però, il Peliti’s ha una seconda vita grazie a Letizia Peliti che nella casa di famiglia di Carignano ha ritrovato le ricette del bisnonno Federico.
Il genero di LetiziaAntonio Salvatore, gestisce il Lanificio di via Sant’Anselmo in zona San Salvario a Torino e produce l’Amarot, un amaro particolare a cui si affianca un’altra specialità: il Peliti’s.
Delle tante ricette di Federico, è stato scelto di riprodurne due: la XXII, un  vermouth rosso più classico, e la XXXVII, un vermouth bianco con spezie esotiche.
Dunque, a distanza di molti anni, i discendenti di Federico Peliti hanno fatto rinascere il Peliti’s, il vermouth indiano amato dalla Regina Vittoria.
(Foto tratta da behance.net)

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here