Home Cronaca di Torino Le specialità di Torino diffuse in tutto il mondo

Le specialità di Torino diffuse in tutto il mondo

800
SHARE

Quando si pensa a Torino, si pensa a tante cose. La Fiat, l’industria, la storia, i Savoia, il Regno d’Italia, l’arte, la filosofia… Spesso si rischia di dimenticare, però, che anche sotto il punto di vista culinario Torino non ha nulla da invidiare a nessuno. Sono tante, infatti, le specialità di Torino che si sono poi diffuse in tutto il mondo.

Il tramezzino, diffuso in tutto il mondo

La prima, su tutte, specialità di Torino per diffusione è sicuramente il tramezzino. Molti credono che il “sandwich” sia nato in Inghilterra; in realtà il tramezzino è nato a Torino in uno dei caffè storici della città, il Caffè Mulassano nei pressi di piazza castello.

Vermouth bianco e rosso

Il Vermouth, vino liquoroso aromatizzato conosciuto in tutto il mondo nelle versioni bianco e rosso, è un’altra specialità di Torino. Nato nel 1786 dall’estro di Antonio Benedetto Carpano, esso è oggi uno degli araldi della tradizione enogastronomica torinese nel mondo.

Il gelato “Pinguino”

Un’altra squisita specialità di Torino a cui tutti siamo affezionati è il gelato da passeggio su stecco. Il Pinguino – questo il nome originale – è nato nella Gelateria Pepino nel 1939. Questa è forse l’invenzione culinaria torinese più imitata in assoluto in Italia e all’estero.

Tre squisite specialità di Torino: i grissini, il giandujotto e lo zabajone

Inimitabili sono invece i grissini e il giandujotto, due specialità di Torino tipiche che hanno anche marchi riconosciuti che ne attestano la provenienza e la lavorazione. Oltre a questi, nati rispettivamente nel 1679 e nel 1865, anche lo zabaione deve le proprie origini alla città di Torino, dove è stato inventato nella seconda metà del Cinquecento.

Il brindisi per eccellenza

Lo spumante italiano è stato creato a Torino nel 1859 da Carlo Gancia, come variante più economica del moscato. Questa specialità di Torino ha accompagnato le feste e i brindisi della storia d’Italia, diventandone un simbolo.

Il regale Bicerin

Infine, ultima ma non meno importante specialità di Torino è il Bicerin, celebre bevanda calda inventata nel 1763 nello storico Cafgfè Confetteria Al Bicerin nei pressi della consolata. Questa bevanda a base di cioccolato ha deliziato i palati dei primi regnanti d’Italia e dei loro ministri, tra cui addirittura Camillo Benso Conte di Cavour.

Queste sono le più famose specialità culinarie di Torino. Se ancora non le avete provate tutte, non vi resta che avventurarvi per le strade della città: non rimarrete delusi!

 

(Foto tratta da Scopri le ricette)

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here