Home Articoli HP Arriva a Torino un neuro-stimolatore per tornare a camminare: l’innovazione dell’Officina Ortopedica...

Arriva a Torino un neuro-stimolatore per tornare a camminare: l’innovazione dell’Officina Ortopedica Maria Adelaide

2356
SHARE
Arriva a Torino un neuro-stimolatore per tornare a camminare: l’innovazione dell’Officina Ortopedica Maria Adelaide
Arriva a Torino un neuro-stimolatore per tornare a camminare: l’innovazione dell’Officina Ortopedica Maria Adelaide

Arriva a Torino un neuro-stimolatore per tornare a camminare: arriva Bioness L300 Go, l’innovazione dell’Officina Ortopedica Maria Adelaide

 

Arriva a Torino un neuro-stimolatore per tornare a camminare.

 

Si tratta una grande innovazione, che prende il nome di Bioness L300 Go, viene distribuito nella nostra città dall’Officina Ortopedica Maria Adelaide. È un dispositivo che permette ai fruitori di riprendere a camminare con maggior comfort, velocità, sicurezza e stabilità, nel momento in cui questi affrontano un processo di riabilitazione successivo a problemi, patologie e disturbi del sistema nervoso centrale. È dunque uno strumento di fondamentale importanza per coloro che si sono trovati (o si trovano) a fare i conti con ictus, sclerosi multipla, paraplegie incomplete e paralisi cerebrali.

 

Una grande innovazione in campo sanitario, che permette di affrontare al meglio i numerosi casi, in Piemonte, di sclerosi multipla (circa 4mila e 300) e di ictus cerebrale (intorno alle 10mila unità).

 

Al momento, è già possibile effettuare test da parte dei pazienti, che possono decidere poi, in un secondo momento, se acquistare o meno l’attrezzatura. Il suo costo è di 4mila 800 euro. Una cifra che prevede delle agevolazioni in base agli accordi con le Asl dei pazienti che ne faranno richiesta.

 

Una nuova speranza per tutti coloro che stanno portando avanti un processo di riattivazione della mobilità personale, che può donare autonomia a chi, per ora, sta affrontando numerose difficoltà nel recupero delle piene facoltà motorie. Un’ulteriore e importante passo in avanti per la sanità piemontese.

 

(Foto tratta da Bionessuniversity.com)

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here