Home Articoli HP Gtt, aumentano le aggressioni e i verbali: i dati di “Linea sicura”

Gtt, aumentano le aggressioni e i verbali: i dati di “Linea sicura”

237
SHARE
Gtt, aumentano le aggressioni e i verbali: i dati di “Linea sicura”
Gtt, aumentano le aggressioni e i verbali: i dati di “Linea sicura”

Gtt, aumentano le aggressioni e i verbali: i dati di “Linea sicura”

Ogni anno sono 40mila le persone controllate sui mezzi Gtt in più di 400 interventi.

 

Il progetto “Linea sicura”, attivo dal 2003, su iniziativa congiunta di assistenti alla clientela Gtt e agenti del corpo di polizia municipale di Torino, riporta gli ultimi dati. Dai controlli Gtt risultano 100mila verbali compilati, il 30% dei quali ha portato alla regolarizzazione dei titoli di viaggio con il pagamento a bordo di 25 euro. Sul versante della sicurezza, si ritiene necessario intervenire con un incremento dei controlli: in sei mesi, dieci agenti della Gtt sono state vittime di aggressioni.

 

L’obiettivo del progetto “Linea sicura” è proprio quello di ridurre l’evasione, ma anche le aggressioni, il borseggio e le molestie attraverso un’intensificazione degli interventi. È assolutamente necessario aumentare la percezione della sicurezza della clientela e degli agenti Gtt. Per quanto riguarda il borseggio e le molestie, è attivo un programma di interventi da parte di vigili in borghese. Come spiega il comandante Bezzon, questi episodi non sono frequenti, ma la polizia municipale se ne occupa con diligenza soprattutto sui mezzi che trasportano studenti e studentesse e su quelli con maggior concentrazione di minori.

 

Il dibattito in commissione comunale ha visto l’intervento dei consiglieri Gosetto, Tevere, Pollicino, Ricca, Ferrero, Chessa, Artesio. Quest’ultimo ha proposto di intensificare gli interventi per contrastare gli episodi di discriminazione. Un’iniziativa sarebbe quella di tappezzare i mezzi di trasporto con cartelli del tipo “L’istigazione all’odio è reato”. Il consigliere del Movimento 5 stelle Sicari ha, invece, sostenuto la necessità di incrementare i controlli negli orari serali.

Andrea Mistretta

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here