Home Articoli HP Distribuita in Piemonte la nuova Tessera Sanitaria con microchip: come si attiva...

Distribuita in Piemonte la nuova Tessera Sanitaria con microchip: come si attiva e cosa permette

7334
SHARE
Distribuita in Piemonte la nuova Tessera Sanitaria con microchip: come si attiva e cosa permette
Distribuita in Piemonte la nuova Tessera Sanitaria con microchip: come si attiva e cosa permette

Distribuita in Piemonte la nuova Tessera Sanitaria con microchip: modalità di attivazione e novità della Carta Nazionale dei Servizi

 

Continua a essere distribuita in Piemonte la nuova Tessera Sanitaria con microchip.

 

Nella nostra regione è in corso la consegna della nuova Carta Nazionale dei Servizi, che è integrata appunto da una nuova componente. Il microchip in questione consente il riconoscimento certo dell’utente e permette la massima tutela della privacy dell’assegnatario.

 

Due novità importanti per un documento fondamentale per la vita quotidiana di ogni cittadino, poiché è il mezzo con il quale è possibile essere identificati e accedere ai servizi offerti dalla Pubblica Amministrazione.

 

Tutti coloro che stanno ricevendo la tessera hanno bisogno di attivarla seguendo un processo specifico. Occorre recarsi presso gli sportelli dell’ASL di residenza, muniti della nuova tessera, di un documento di riconoscimento e di un indirizzo di posta elettronica, da fornire agli incaricati.

 

Una volta effettuata l’attivazione sarà possibile avere accesso a tutti i servizi online della Pubblica Amministrazione. Usufruire delle prestazioni è semplice, poiché si può beneficiare di una smatcard e di un apposito software. Ovviamente, tra le possibilità a portata di mano, ci sono gli aggiornamenti e i servizi erogati dal Servizio Sanitario Nazionale, dall’INPS, dall’Agenzia delle Entrate, da Equitalia e da Sistema Piemonte (occorre consultare il portale).

 

Una novità che porta nella dimensione tecnologica la sanità e la pubblica amministrazione piemontese e italiana, che dà modo ai cittadini di godere di servizi più rapidi ed efficienti. Un progetto partito diversi anni fa (sul finire del 2011), che ora sta trovando maggiore diffusione.

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here