Home Articoli HP Musei, a Torino visitatori in calo nei primi quattro mesi dell’anno (-7,8...

Musei, a Torino visitatori in calo nei primi quattro mesi dell’anno (-7,8 %): colpa del meteo e del calendario sfavorevole

260
SHARE
Musei, a Torino visitatori in calo nei primi quattro mesi dell’anno (-7,8 %): colpa del meteo e del calendario sfavorevole
Musei, a Torino visitatori in calo nei primi quattro mesi dell’anno (-7,8 %): colpa del meteo e del calendario sfavorevole
Tempo di lettura: 1 minuto

Musei, a Torino netto calo dei visitatori nei primi quattro mesi dell’anno: migliaia di ingressi in meno rispetto allo stesso periodo del 2017, meteo e calendario sfavorevole le cause della flessione

 

I musei, a Torino, hanno mostrato qualche segno di sofferenza nei primi mesi di quest’anno.

 

Il calo dei visitatori del primo quadrimestre del 2018 è stato evidente, con migliaia di ingressi in meno registrati rispetto allo stesso periodo del 2017. A portare avanti questa tesi è l’Osservatorio culturale piemontese. L’ente, in occasione delle celebrazioni dei suoi vent’anni di attività, ha avuto modo di presentare il quadro della situazione dei primi quattro mesi di quest’anno.

 

Dai dati presentati è emerso che la flessione generale rispetto all’anno scorso è stata del 7,8%. Un dato che va analizzato attentamente, in base al contesto di cui si parla. Stando a quanto affermato dagli analisti, le cause principali di questa diminuzione sono le condizioni meteorologiche e il calendario. Basti pensare che, solo a gennaio, sono caduti oltre 153 mm di pioggia, e che il giorno 8 gennaio è stato il più piovoso degli ultimi 60 anni, con riferimento alla stagione invernale (dati di Arpa Piemonte).

 

Per quanto riguarda il calendario, invece, ci sono stati pochissimi ponti, che non hanno favorito le lunghe permanenze in città dei turisti. Soprattutto se si pensa che il 6 gennaio è stato un sabato, mentre il 25 aprile è stato un mercoledì (metà settimana, quindi niente prolungamenti).

Correlato:  A Mirafiori arriva il Salone del Gusto Off, l’evento parallelo alla kermesse del Lingotto

 

Tra i musei, quello che ha mostrato maggiori segnali negativi è stato il Borgo Medievale. Visitato nel 2017 da 48.510 persone, quest’anno ha accolto 9.082 visitatori, con un calo dell’81%. Anche la Reggia di Venaria ha subito un lieve contraccolpo, con 276.574 ingressi (-7% rispetto al 2017). Segno meno anche per Museo del Cinema (-6,2%, con 242.504 ingressi), Museo Egizio (-5,5%, con 327.855 visitatori) e J Museum (-12,8%).

 

Sono invece riusciti ad incrementare i loro risultati i musei che avevano rallentato nel 2017, vale a dire Palazzo Madama, Gam, Mao e Villa della Regina.

 

Un quadro della situazione in chiaroscuro, che promette di essere migliorato con le prossime analisi. Gli eventi, l’arrivo della bella stagione e tanti altri fattori contribuiranno a cancellare i risultati negativi di questa prima parte del 2018.

 

(Foto tratta da Arte.it)



Commenti

SHARE