Home Articoli HP Le piscine di Torino piene nei primi giorni di apertura: più utenti...

Le piscine di Torino piene nei primi giorni di apertura: più utenti rispetto all’anno scorso

477
SHARE
Tempo di lettura: 1 minuto

Le piscine di Torino piene nei primi giorni di apertura: molti torinesi si sono concessi una giornata in acqua, più utenti rispetto all’anno scorso

In questa stagione estiva, le piscine di Torino sono tornate rapidamente a ripopolarsi.
Le strutture messe a disposizione dalla città hanno fatto registrare aumenti degli ingressi e degli incassi. Ne è esempio la piscina Lido di via Villa Glori, che ha visto un aumento del 5% rispetto al 2017 per quanto riguarda l’incasso dello stesso periodo. Se si prende in considerazione l’ultimo week end, a fronte di una capienza massima di 163 persone, venerdì ne sono entrate 218, sabato 274 e domenica 380.
Buone notizie anche dalla piscina Colletta, che ha accolto 562 persone nella giornata di domenica. Un numero di gran lunga superiore alla media dello scorso anno, quando giunsero, in media, 400 utenti al giorno. Numeri in crescita grazie all’aumento delle misure di sicurezza e agli accorgimenti applicati.
Bene anche la piscina della Pellerina e la Franzoj, che hanno dichiarato buoni risultati risultati, ma che hanno ancora molto da fare. Restano problemi e guasti nella seconda, che però mira a risolvere i problemi al più presto.
Tra le tante note positive, però, non mancano le note negative. Non mancano infatti le strutture chiuse. La Gaidano non sarà più disponibile per lavori interni dal 22 luglio al 23 settembre, mentre la Sempione sarà chiusa dal 20 luglio. Una delusione per i frequentatori abituali, che dovranno trovare refrigerio presso altre piscine, come la Sospello (che sarà appositamente tenuta aperta).
Dunque, ci sono tante soluzioni per godersi un primo bagno in città e combattere il grande caldo che sta caratterizzando il capoluogo piemontese.
(Foto tratta da Piemonte Cuore)


Commenti

Correlato:  Università di Torino al terzo posto nella valutazione della ricerca
SHARE