Home Articoli HP Archiviate le denunce dei Nas al bistrot di Cannavacciuolo a Torino

Archiviate le denunce dei Nas al bistrot di Cannavacciuolo a Torino

813
SHARE

Il giudice archivia le denunce dei Nas al bistrot di Cannavacciuolo a Torino: chiarite le vicende di dicembre

Il bistrot di Cannavacciuolo a Torino esce finalmente dalla complicata vicenda che lo aveva visto protagonista a dicembre.
Alcuni mesi fa, il locale era stato coinvolto in alcuni controlli dei Nas, che avevano ravvisato alcune irregolarità. La notizia, che aveva fatto il giro del web (e non solo), aveva irrimediabilmente danneggiato l’immagine di questa attività appena aperta.
Il locale dello chef stellato era finito al centro della bufera perché alcuni alimenti come pasta, pesce e ortaggi erano stati sottoposti al processo di abbattimento, senza che però venisse segnalato con apposito asterisco accanto ai piatti (nonostante la pratica fosse legalmente regolare). Non solo: non erano stati tracciati alcuni prodotti presenti in cucina durante la mattinata in cui sono avvenuti i controlli.
La seconda irregolarità, però, è stata giustificata dal fatto che i militari sono giunti intorno alle 10:00 e i lavoratori erano impegnati a preparare i piatti. Non c’era ancora stato il tempo materiale per effettuare la compilazione delle schede di registro.
Così, Cinzia Primatesta, moglie di Cannavacciuolo e amministratore delegato della Ca. Pri. Srl (società che gestisce il bistrot), è risultata essere totalmente estranea ai fatti. Il direttore, Giuseppe Savoia, è invece stato scagionato dall’accusa di frode in commercio per la tenuità dei fatti. A stabilirlo è stato il giudice per le indagini preliminari, Riccardo Ricciardi.
Una bella notizia per lo chef e per tutto lo staff, che ha comunque ricevuto dimostrazioni di solidarietà da parte dei clienti. Una decisione che ripaga i sacrifici di diversi mesi, e che permette ora ai dipendenti di tornare a lavorare in piena serenità.
(Foto tratta da Fox Life)

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here