Home Articoli HP 10 luglio 1848: Ferdinando di Savoia viene scelto dal parlamento siciliano per...

10 luglio 1848: Ferdinando di Savoia viene scelto dal parlamento siciliano per diventare re di Sicilia

638
SHARE

Ferdinando di Savoia sarebbe dovuto diventare il sovrano dell’isola

Pochi conoscono la storia del duca di Genova Ferdinando di Savoia.
Eppure, in piazza Solferino, si trova uno splendido monumento equestre dedicato proprio a questo principe sabaudo. La statua raffigura Ferdinando a cavallo di un destriero morente.
Il monumento venne progettato da Alfonso Balzico e completato nel 1877.
Era il 10 luglio 1848 quando Ferdinando di Savoia fu scelto dal parlamento siciliano per diventare re di Sicilia.
I siciliani insorti contro i Borbone volevano ripristinare sull’isola un governo indipendente da Napoli contro il re Ferdinando II.
Alcuni mesi prima, il 25 marzo 1848 venne proclamato il regno di Sicilia con ministri locali, un nuovo parlamento e una bandiera, un tricolore bianco, rosso e verde con lo stemma della Trinacria.
Ferdinando fu costretto anche a scegliere un nome da sovrano tra i tanti con cui lo avevano battezzato. Infatti, i siciliani si erano ribellati a Ferdinando II di Borbone e il nuovo re avrebbe avuto lo stesso nome. Optare per il nome di Ferdinando III non sarebbe stato di buon auspicio.
Così Ferdinando scelse il nome di Amedeo Alberto I.
Peccato che Amedeo Alberto I non regnò mai sulla Sicilia. Infatti, quando la delegazione dell’ambasciata siciliana si recò a Genova per presentare ufficialmente la corona a Ferdinando, questi decise di non accettare la proposta.
Stava iniziando la guerra di indipendenza italiana e sui campi di battaglia le cose per Carlo Alberto si stavano mettendo male.
Proprio per questa ragione Ferdinando di Savoia decise di non ricoprire questo incarico.
Sostanzialmente, il duca di Genova non diventò mai re di Sicilia, ma una delle arterie principali di Palermocorso Amedeo Alberto, venne dedicato a questo principe sabaudo.
(Foto tratta da Museo Torino)

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here