Home Articoli HP I Vigili di Torino senza etilometri: saltano i controlli per numerosi trasgressori

I Vigili di Torino senza etilometri: saltano i controlli per numerosi trasgressori

180
SHARE
I Vigili di Torino senza etilometri: saltano i controlli per numerosi trasgressori
I Vigili di Torino senza etilometri: saltano i controlli per numerosi trasgressori

I Vigili di Torino senza etilometri: saltano i controlli per numerosi conducenti in stato di ebbrezza

 

I Vigili di Torino senza etilometri: è questa la notizia beffarda che giunge dai comandi della Polizia Municipale della città e della provincia.

 

Come hanno segnalato gli agenti di numerosi comuni (oltre a Torino, sono giunte lamentele anche da realtà importanti come Nichelino, Rivoli, Collegno e Grugliasco), i dispositivi disponibili per effettuare i controlli sono sempre meno. Spesso, le attrezzature sono anche condivise con i Carabinieri, condizione che non incentiva la diffusione di questi fondamentali strumenti.

 

La causa della mancanza degli etilometri (circa il 90%) è principalmente dovuta alla necessità di effettuare la manutenzione annuale. Con essa, gli strumenti vengono spediti al Csrpad (Centro Superiore Ricerche Prove Autoveicoli e Dispositivi), che deve ricevere i macchinari e restituirli dopo la revisione del funzionamento. Il Csrpad, però, lavora la rilento, perché uno dei suoi due uffici è stato recentemente chiuso. Il centro di Roma è stato reso inattivo dal 2016. Tutto il lavoro, dunque, grava sul centro di Milano, che deve far fronte a una eccessiva mole di lavoro.

 

Così, spesso e volentieri, i Vigili sono costretti a rinunciare ai controlli. Un fatto di enorme gravità, per il quale non vi sono rimedi efficaci. Dunque, per verificare che ci sia o meno un reato, non ci sono i mezzi adeguati.

 

Una manna dal cielo per i furbetti che alzano il gomito, che corrono quindi meno rischi sulle sanzioni mettendosi al volante.

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here