Home Articoli HP Teatro Colosseo, arriva a Torino il dynamic pricing

Teatro Colosseo, arriva a Torino il dynamic pricing

1293
SHARE
Teatro Colosseo, stagione 2018-19
Tempo di lettura: 3 minuti

Con l’arrivo dell’estate, il Teatro Colosseo di Torino  svela i  titoli della stagione 2018/2019: 36 appuntamenti tra musical, danza, comicità e il meglio della musica nazionale e internazionale.

Ad aprire il cartellone del teatro privato più capiente del Piemonte, un grande appuntamento internazionale: Donka – Una lettera a Cechov, lo spettacolo scritto e diretto dal regista svizzero Daniele Finzi Pasca. Fra lampadari di ghiaccio che ondeggiano, clown che incarnano la fragilità umana e musica eseguita dal vivo, la pièce è un susseguirsi di riferimenti biografici a Cechov e di citazioni più o meno esplicite dalle opere.

Dopo il successo di Dignità autonome di prostituzione, il Colosseo occuperò nuovamente i suo spazi non convenzionali con Spoglia-toy, il nuovo spettacolo di Luciano Melchionna, che racconta il mondo dei calciatori come metafora della vita. La compagnia è attesa in chiusura di stagione, dal 10 al 12 maggio 2019.
Spetta ad Angelo Pintus, con il suo nuovo spettacolo, Destinati all’estinzione,chiudere il 2018 e dare il benvenuto al nuovo anno (21-31 dicembre).

Nel ricco calendario di appuntamenti non possono mancare i musical e la danza: dal 26 al 28 ottobre torna a Torino Jesus Christ Superstar, la celebre opera rock di Andrew Lloyd Webber & Time Rice, nella versione diretta da Massimo Romeo Piparo, con Ted Neeley, il protagonista originale della versione cinematografica del 1973.

Correlato:  Pietre d'inciampo, a Torino si ricordano le vittime dell'Olocausto
Jesus Christ Superstar (©Margot De Heide)

Dal 23 al 25 novembre torna Arturo Brachetti con il suo Solo: un viaggio nella storia artistica e personale del più grande trasformista italiano. Grande ritorno, dal 15 al 20 gennaio, anche per lo strepitoso cast di Mamma Mia!: oltre 30 artisti sono i protagonisti del musical basato sulle canzoni degli ABBA, adatto a ogni tipo di pubblico.

Ad aprile appuntamento con la rinnovata produzione di We Will Rock You, il musical che mette in scena 24 tra i maggiori successi dei Queen, eseguiti in lingua originale, ma con interpreti italiani.
Ma le sorprese non sono finite, perché dal 7 al 10 novembre arriva a Torino un altro grande musical: Flashdance, adattamento teatrale firmato da Chiara Noschese, tratto dall’omonimo film diretto da Adrian Lyne (1983).

Altro grande appuntamento internazionale è quello con Tutu (21 febbraio), l’irresistibile spettacolo in cui danza, humor e parodia si fondono grazie al talento dei sei formidabili “uomini in tutù”, i ballerini di Chicos Mambo.

Ampio spazio è riservato alla comicità, all’ironia e alle storie di oggi, con spettacoli che portano in scena grandi nomi del teatro e del piccolo schermo. Il 29 novembre Giacomo Poretti porta in scena Fare un’anima, monologo che affronta con umorismo e leggerezza il profondo tema dell’esistenza dell’anima e della sua funzione. A grande richiesta ritornano anche Teresa Mannino (dal 14 al 16 febbraio), lo show musicale di Massimo Lopez & Tullio Solenghi (9 marzo), Pucci (dal 14 al 16 marzo) e Maurizio Battista (3 maggio).

Correlato:  Altri guai per il Grattacielo della Regione Piemonte: oltre 1200 finestre installate sono difettose

Spazio anche alla prosa e alle sue storie: Rossella Brescia, Tosca d’Aquino, Roberta Lanfranchi e Samuela Sardo sono le protagoniste di Belle ripiene (13 e 14 novembre), commedia in cui il quartetto di attrici va in scena in una vera cucina, alle prese con la cottura di autentiche pietanze, che vengono poi condivise con il pubblico.

Oblivion (©Laila Pozzo)

Grande ritorno anche per gli Oblivion (30 novembre e 1 dicembre) con La Bibbia riveduta e scorretta, una versione irresistibile e dissacrante  del più noto best-seller della storia.  E dal 12 al 14 aprile torna a Torino la famiglia Colombo  con il nuovo spettacolo che celebra i 70 anni di storia dei Legnanesi.

Da sempre il Teatro Colosseo ospita la grande musica nazionale e internazionale: il chitarrista australiano Tommy Emmanuel, considerato uno dei migliori musicisti al mondo, sale sul palco il 1° novembre, accompagnato da un’altra eccellenza musicale: Jerry Douglas. Seguono Malika Ayane, Edoardo BennatoMassimo Ranieri con il suo Sogno e son desto, il giovane pianista e compositore ungherese Peter Bence, Mario Biondi, Loredana Bertè. Già protagonista della scorsa stagione,  Ara Malikian torna il 17 dicembre per un concerto che mescola musica classica, rock e musiche popolari.

Ara Malikian

Dynamic Pricing

La novità di quest’anno è l’introduzione del “dynamic pricing”, un sistema di prezzi flessibili in relazione al numero di spettacoli scelti e all’anticipo sull’acquisto. Gli abbonati, invece, hanno la possibilità di scegliere una categoria di sconto variabile tra il 15% e il 25%, mentre è prevista una maggiorazione del 10% per chi acquista il biglietto all’ultimo minuto oppure quando lo spettacolo è quasi sold out.
La vendita dei biglietti comincia dal 9 luglio.

Correlato:  Turismo, non solo la Reggia di Venaria: anche Stupinigi batte ogni record

“Una proposta ricca, caratterizzata dalla ricerca della qualità e dall’attenzione nei confronti del pubblico, per dare agli spettatori la possibilità di apprezzare in scena celebri artisti, nuovi talenti da valorizzare e grandi show internazionali”, conclude Claudia Spoto, direttrice del teatro.



Commenti

SHARE