Home Articoli HP Olimpiadi Torino 2026, il villaggio olimpico sorgerà nell’ex Thyssen

Olimpiadi Torino 2026, il villaggio olimpico sorgerà nell’ex Thyssen

735
SHARE

Olimpiadi Torino 2026, il villaggio olimpico sorgerà nell’ex area Thyssen: niente strutture ex novo, si punta sull’ecologia e sul debito zero

Il dossier relativo alle Olimpiadi Torino 2026 ha già dei tratti ben definiti.
Per la realizzazione dell’evento saranno adottate politiche green, in grado di coniugare il basso impatto ambientale con la necessità di non produrre alcun debito per l’amministrazione comunale.
Uno dei simboli di questo modus operandi è sicuramente il villaggio olimpico. Come ha precisato la sindaca Chiara Appendino, non saranno costruite strutture ex novo. Pertanto, il villaggio sorgerà in un’area dismessa, in cerca di nuove soluzioni. Per questa prestigiosa e fondamentale funzione è stata designate l’ex area Thyssen, che accoglierà gli atleti e gli addetti ai lavori.
L’intento è quello di recuperare intere zone in disuso, e includerle in progetti di rinnovamento a lungo termine, che lascino una eredità in termini economici e di infrastrutture alla città.
Lo sguardo è proiettato alla Torino del futuro, se si pensa al progetto in ottica Torino 2030. Occorrerà prendere spunto da quanto di buono è stato fatto nel 2006 e bisognerà correggere gli aspetti e le eredità negative, con il capoluogo piemontese avvantaggiato rispetto alle concorrenti per la sua precedente esperienza (considerata positivamente dal Cio).
Insomma, un evento green, rispettoso dei parametri economici e dei paletti posti sulla cura dell’ambiente. Ne è esempio l’eliminazione dal programma della costruzione della pista da sci al Parco del Valentino, poiché non sono previsti innevamenti urbani.
 
Ora bisognerà attendere il parere delle autorità competenti, per capire se e come Torino si dovrà muovere per ospitare nuovamente i Giochi Olimpici.

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here