Home Articoli HP Novità in arrivo per l’Hiroshima Mon Amour di Torino: più eventi e...

Novità in arrivo per l’Hiroshima Mon Amour di Torino: più eventi e attrazioni animeranno il locale

308
SHARE
Novità in arrivo per l'Hiroshima Mon Amour di Torino: più eventi e attrazioni animeranno il locale
Novità in arrivo per l'Hiroshima Mon Amour di Torino: più eventi e attrazioni animeranno il locale

L’Hiroshima Mon Amour di Torino ospiterà più eventi e spettacoli

L’Hiroshima Mon Amour di Torino diventerà la casa di tutte le arti.
L’associazione culturale di via Bossoli 83 incontrerà i rappresentanti della Circoscrizione 8 per discutere delle nuove condizioni del rinnovo della concessione degli spazi. Ma non sarà questo l’unico argomento sul tavolo. Infatti, il Comune vorrebbe utilizzare maggiormente gli spazi affidati all’associazione per manifestazioni ed eventi culturali.
Nel 1997, con una delibera comunale, la vecchia amministrazione aveva assegnato l’immobile all’associazione per realizzare un centro culturale polivalente.
Nel corso degli anni, l’Hiroshima Mon Amour è diventato una delle istituzioni della città grazie agli eventi che svolgono nei locali dell’associazione. Le principali attività si sono concentrate sulla musica ospitando tanti cantautori e band emergenti nonchè celebri nomi del panorama musicale contemporaneo.
In questi giorni, il Comune è al lavoro per il rinnovo della concessione e sta cercando di coinvolgere anche gli uffici del patrimonio e della cultura.
Inizialmente, la Città e la Circoscrizione 8 avevano il diritto di usufruire della sala maggiore per dieci giorni all’anno e della sala minore per trenta giorni. Queste giornate potevano essere sfruttate per organizzare eventi oppure per ospitare iniziative promosse da gruppi giovanili del territorio.
Recentemente, il Movimento 5 Stelle della Circoscrizione 8 ha presentato un ordine del giorno in Consiglio Comunale per ottimizzare l’utilizzo dei locali con iniziative di varia natura, in particolar modo con spettacoli di arti figurative. L’idea sarebbe quella di adibire alcune sale agli artisti in forma gratuita per poi definire un contratto di affitto vero e proprio.
In buona sostanza, si tratta di dare al centro culturale un indirizzo che si avvicini il più possibile a quello originario di centro polifunzionale delle arti.
Dunque, buone notizie in arrivo per tutti i frequentatori dell’Hiroshima Mon Amour di Torino: non solo musica, ma anche eventi di performing arts animeranno i locali della famosa associazione culturale.
(Foto tratta da Museo Torino)

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here