Home Articoli HP Arriva al Cto un giardino per la riabilitazione dei pazienti

Arriva al Cto un giardino per la riabilitazione dei pazienti

334
SHARE
Torre CTO ufficio tecnico INAIL

Arriva al Cto un giardino multi sensoriale per la riabilitazione dei pazienti


Un progetto che, ormai, ha già preso forma. Il direttore del reparto di Medicina Fisica e Riabilitazione, Maurizio Beatrici, con l’ausilio dell’architetto Giuseppe Mainardi, ha ideato un progetto dalle interessanti prospettive.

 
Il quinto piano dell‘Unità Spinale Unipolare dell’ospedale Cto di Torino è in procinto di trasformarsi in un giardino multi sensoriale. 
 
L’iniziativa è stata presentata nel corso dell’evento “L’arte nella riabilitazione e la riabilitazione come arte”. Grazie a questa nuova ipotetica opera, i ricoverati avrebbero la possibilità di passare del tempo in questo spazio verde durante i loro personali percorsi riabilitativi. L’idea è nata dopo le varie considerazioni riguardo all’impianto di via Zuretti, nei pressi dell’ospedale Cto.
 
Tale struttura è stata studiata per i pazienti ricoverati con lesioni cerebrali e midollari. Trattandosi di un centro non particolarmente grande e attrezzato, gli ultimi tempi hanno riservato diversi problemi di spazio e mancanza di posti letti (con quest’ultimi che ammontano a un massimo di 50).
 
Da qui, dunque, il tentativo di progettare uno spazio più ampio in modo da migliorare anche le condizioni di lavoro dei numerosi medici i quali sono sottoposti, a volte, a ritmi decisamente frenetici.
 
L’obiettivo principale del giardino multi sensoriale, però, rimarrà quello di agevolare i percorsi di riabilitazione di tutti i pazienti che ne usufruiranno.
 
La ciliegina sulla torta sarà la presenza di telecamere le quali proietteranno il giardino su schermi all’interno delle stanze dei pazienti nelle condizioni più gravi.
 
Parte del denaro utile a finanziare il progetto arriverà grazie alla raccolta fondi a favore dell‘Unità Spinale Unipolare.
 
Alessandro Decorato
(Foto tratta da Museo Torino)

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here