Home Articoli HP Chiude a Torino il circolo Amantes: dopo 22 anni addio al locale...

Chiude a Torino il circolo Amantes: dopo 22 anni addio al locale nel cuore di Torino

723
SHARE

Chiude a Torino il circolo Amantes: la città dice addio ad uno degli storici locali del centro

Chiude a Torino il circolo Amantes.
Il circolo culturale Amantes di via Principe Amedeo 38, a due passi dalla centralissima via Po, ha annunciato la chiusura.
Una grande perdita per la città che dice addio ad uno di quei locali che hanno contribuito a creare la movida notturna torinese.
Per molti anni, il circolo Amantes è stato un trampolino di lancio per tanti giovani talenti e artisti che hanno iniziato qui la loro carriera.
Tanti sono i motivi che hanno spinto i titolari alla chiusura del centro, dovuti soprattutto al cambiamento inevitabile del comportamento del popolo della notte. Negli ultimi anni, le mostre e gli spettacoli, salvo qualche eccezione, erano poco frequentati e dunque è venuta a mancare una stabile solidità economica.
Il problema principale, comunque, rimane il comportamento di coloro che frequentavano il locale, che risultavano fastidiosi per la quiete pubblica. Numerosi residenti e passanti hanno esternato il proprio malcontento, nel corso di questi anni, tra lamentele e segnalazioni per il baccano, oltre che per le persone che vagano per la strada (la cui responsabilità è rimandata al titolare).
Una serie di condizioni che hanno portato il circolo a collezionare multe e sanzioni con importi non proprio esigui e con una certa frequenza.
Una situazione non più sostenibile, che ha costretto i gestori dell’attività a chiudere i battenti. Una decisione determinata anche dal cambiamento delle abitudini della movida e dei torinesi, che non sembrano essere più attratti da modelli di intrattenimento come i circoli.
Insomma, Torino perde un altro dei suoi punti di riferimento delle vie centrali. Un pilastro della movida cittadina che se ne va, lasciando un grande vuoto.
(Foto tratta da ArciPiemonte)

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here