Home Articoli HP Nasce a Torino il Centro Paideia: un nuovo spazio dedicato ai bambini

Nasce a Torino il Centro Paideia: un nuovo spazio dedicato ai bambini

705
SHARE
Nasce a Torino il Centro Paideia: un nuovo spazio dedicato ai bambini
Nasce a Torino il Centro Paideia: un nuovo spazio dedicato ai bambini

Il progetto nasce grazie alla disponibilità della famiglia Giubergia, fondatrice della Fondazione Paideia, dopo due anni e mezzo di lavori e tredici milioni di euro investiti.

Alle 18:00 del 14 giugno, in via Moncalvo 1 a Torino (nei pressi della Gran Madre), è stato inaugurato il nuovo Centro Paideia. Il progetto è stato ideato dalla Fondazione Paideia la quale, da 25 anni, si occupa di garantire accoglienza e sostegno a favore dei bambini disabili e alle loro famiglie.

Fabrizio Serra, segretario generale della Fondazione, chiarisce quale sia l’obiettivo del nuovo impianto: «Il progetto conta sull’esperienza di Fondazione Paideia e ha l’obiettivo di rendere tangibile il concetto di “inclusione” attraverso l’incontro tra famiglie che vivono la condizione della disabilità con le altre in un luogo aperto e accessibile a tutti».

La nuova opera pubblica si estende per tremila metri quadrati, è dotata di 15 sale destinate ad attività d’accoglienza, riabilitazione, laboratori creativi, sala musica, un terrazzo con giardino multi sensoriale, un giardino con parco giochi ed anche una piscina a due corsie.

Cosa c’è al suo interno?

Le attività riabilitative saranno elargite a prezzi contenuti grazie ad uno sconto del 25%, mentre per le famiglie con serie difficoltà economiche non saranno previsti pagamenti. Chi visiterà il Centro Paideia potrà usufruire anche di una caffetteria, di una biblioteca e di un salone per incontri ed eventi. Il nuovo impianto rappresenta anche un’opportunità lavorativa: si contano 55 nuovi posti di lavoro creati e, in più, 300 volontari che potranno trascorrere un’esperienza particolare e maturare esperienza nel settore.

Questo nuovo ed innovativo impianto risiederà al posto della vecchia sede dell’ex Istituto “Nostra Signora”, il quale fu gestito da suore tedesche. La sede degli uffici ed i servizi della Fondazione Paideia sono stati anch’essi trasferiti nello stesso complesso. La ristrutturazione e la costruzione della nuova struttura si sono rese possibili grazie alle donazioni della famiglia fondatrice della Fondazione (i Giubergia) e di privati ed imprese fiduciose nel progetto.

Il Presidente della Regione Sergio Chiamparino esprime la sua soddisfazione per la realizzazione di un così bel progetto e sottolinea quanto ai Giubergia stessero a cuore le sorti della città piemontese: «Ringrazio la famiglia Giubergia per l’attenzione che ha sempre avuto su Torino. Se tutti coloro che hanno importanti disponibilità finanziarie avessero agito nello stesso modo, avremmo qualche risorsa in più per la comunità. Il recupero di questa struttura va nella direzione di un’attività di comunità che guarda a chi ha più bisogno».

Alessandro Decorato

(credit foto: Fondazione Paideia)

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here