Home Articoli HP Caccia vietata in Piemonte in tutte le domeniche di settembre: decisione presa...

Caccia vietata in Piemonte in tutte le domeniche di settembre: decisione presa dalla Regione

481
SHARE

Caccia vietata in Piemonte nelle prime domeniche della stagione venatoria: decisione presa dalla Regione

Il provvedimento sulla caccia vietata in Piemonte ora è realtà. La Regione ha deciso di porre il divieto di cacciare nelle domeniche di settembre.
Si tratta di una scelta storica, presa dall’amministrazione regionale dopo una serrata battaglia tra schieramenti. I partiti si sono a lungo confrontati su questa delicata tematica e, alla fine, sono state definite le disposizioni in merito.
I cacciatori non potranno praticare nelle prime domeniche della stagione venatoria (nonostante c’era chi voleva che il provvedimento fosse esteso a tutte le domeniche). Non potranno essere uccisi animali appartenenti a quindici specie diverse. Nello specifico parliamo di lepri, pernici bianche, merli, allodole e undici differenti specie di uccelli acquatici.
Una novità che farà felici numerosi animalisti e che provocherà la reazione opposta tra i cacciatori. Questi ultimi, infatti, hanno già fatto sapere di essere pronti a scendere in piazza a manifestare contro questa decisione. Inoltre, saranno portati avanti numerosi ricorsi, poiché molti ritengono che la legge sia anticostituzionale, in quanto va contro i parametri della legge dello Stato. Nonostante si coniughi il rispetto degli animali con il contrasto alla fauna dannosa per i raccolti e i beni, le limitazioni imposte vengono viste come un serio pericolo dai cacciatori, che non intendono adeguarsi alla normativa.
Una contesa che non finisce qui, il cui esito potrebbe avere colpi di scena.
(Foto tratta da MeteoWeb)

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here