Home Articoli HP Droni di San Giovanni a Torino: spettacolo più breve, costoso ma ecologico!

Droni di San Giovanni a Torino: spettacolo più breve, costoso ma ecologico!

5261
SHARE
Droni di San Giovanni a Torino: spettacolo più breve, costoso ma ecologico!
Droni di San Giovanni a Torino: spettacolo più breve, costoso ma ecologico!

Il 24 giugno i droni di San Giovanni a Torino offriranno uno spettacolo più breve e più costoso, all’insegna dell’innovazione e dell’ecologia.

I fuochi d’artificio ormai sono superati. Saranno i droni di San Giovanni a Torino i veri protagonisti dello spettacolo con cui si concluderà la festa patronale. È tutto definito. La location dell’evento sarà spostata da piazza Vittorio a piazza Castello, decisione dovuta principalmente a motivi di sicurezza. Il salotto di Palazzo Madama costituisce un’area più raccolta ed è, di conseguenza, più facile da gestire e controllare da parte delle forze dell’ordine. Si tratterà del primo evento in Europa a caratterizzarsi sul piano artistico e innovativo per le tecnologie avanzate adottate. Ad occuparsi dell’organizzazione, infatti, sarà Intel, l’azienda statunitense che ha inaugurato con la medesima attrazione le Olimpiadi di PyeongChang. Leader mondiale per quanto riguarda queste apparecchiature come i droni, Intel ha battuto l’altro contendente, Cels Events, società di Dubai con una sede a Torino.

Lo spettacolo dei droni di San Giovanni a Torino

Lo spettacolo consisterà in giochi di luce proiettati sulle facciate dei palazzi storici di piazza Castello e nell’utilizzo dei droni, che tracceranno figure luminose e colorate in accordo con i temi musicali. Ovviamente, tutto questo avrà un costo, decisamente più salato rispetto a quello degli scorsi anni. Da 50 mila euro si passa a circa 300mila euro. Cifra richiesta proprio da Intel per l’organizzazione e che sarà interamente coperta dalle sei aziende giunte in soccorso del Comune: Tim, Ericsson, Aizoon, Open Fiber, Iren e Thales Alenia Space.

Questo salto d’innovazione, pur essendo costoso, grazierà l’ambiente: i droni consentiranno uno spettacolo con un basso impatto acustico e, dunque, sostenibile. Ancora una novità per questa occasione. La serata di domenica durerà un’ora e i 200 droni occuperanno la scena per soli circa 15 minuti. Mancano solo più le autorizzazioni di Enac, Sovrintendenza e Prefettura, ma l’assessora all’Innovazione Paola Pisano ha assicurato che stanno arrivando tutte.

(Articolo di Andrea Mistretta)

Potrebbe interessarti:

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here