Home Articoli HP Nuova ipotesi per la Ztl a Torino: potrebbe avere costi variabili in...

Nuova ipotesi per la Ztl a Torino: potrebbe avere costi variabili in base ai giorni

1241
SHARE

Altra ipotesi per la Ztl a Torino: costerà di più nei giorni in cui ci sarà maggior traffico

Nulla è stato ancora stabilito con certezza per quanto riguarda le nuove regole della Ztl a Torino. Spuntano dunque in continuazione nuove ipotesi sulle regole che dovranno cambiare la viabilità in centro.
Dopo aver presentato un progetto generale, che ha raccolto tantissime proteste da parte dei commercianti (e non solo), il Comune sta valutando una nuova possibilità. Palazzo Civico sta infatti pensando di creare una zona a traffico limitato che abbia un costo mobile.
Nello specifico, l’accesso all’area del centro dovrebbe avere un costo variabile in base ai giorni in cui si registra maggior traffico. Per esempio, al venerdì, l’accesso potrebbe avere un costo di 5 euro, mentre la cifra scenderebbe a 3 euro di martedì.
Una novità la cui fattibilità è ancora tutta da verificare. Nonostante qualche perplessità, l’amministrazione comunale potrà avere accesso ai dati riguardanti gli spostamenti dei torinesi, per strutturare in maniera più dettagliata questo progetto. Saranno rilevati i flussi di entrata e di uscita, che saranno poi utili per misurare i giorni in cui c’è maggior concentrazione di veicoli.
Ciò che è certo è che la Giunta ha tutta l’intenzione di estendere l’orario di durata delle restrizioni almeno fino alle 19:30. A questa disposizione sarà abbinata l’introduzione di un ticket obbligatorio e a pagamento, il cui costo, da come si può intuire, dovrà essere ancora definito.
In attesa di aggiornamenti si attendono riscontri dalla 5T, azienda incaricata dal Comune di realizzare uno studio di fattibilità.

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here