Home Arte Inizia Torino Porte Aperte: a maggio quattro domeniche all’insegna dell’arte

Inizia Torino Porte Aperte: a maggio quattro domeniche all’insegna dell’arte

4140
SHARE

Inizia Torino Porte Aperte: a maggio quattro domeniche dedicate ai gioielli del patrimonio artistico locale

Domenica 6 maggio inizia Torino Porte Aperte.
L’evento, giunto alla ventunesima edizione, ha lo scopo di esaltare la centralità della scuola nella formazione della cultura e dei comportamenti dei cittadini. Grazie alla sua funzione illustrativa delle bellezze del patrimonio artistico locale, la manifestazione mira all’affermazione di una nuova consapevolezza dei beni culturali
In questo mese, l’evento sarà disponibile in quattro appuntamenti, che corrispondono alle quattro domeniche (6, 13, 20 e 27 maggio). Sarà possibile ammirare davvero di tutto: dalle chiese ai i musei, passando per u monumenti i palazzi, i parchi e le caserme.
Tutti gli ambienti e le strutture visitabili sono stati selezionati e saranno presentati dagli studenti delle scuole primarie di primo e secondo grado di Torino e della provincia. I giovani torinesi si sono cimentati in un percorso formativo per la tutela e la valorizzazione dei beni artistici e culturali. Ciò si inserisce nell’ambito del progetto “La Scuola adotta un monumento”, che consente ai ragazzi di illustrare l’elemento che hanno selezionato.
Tra i 56 gioielli disponibili troveremo per la prima volta la Fabbrica delle E, la chiesa di Santa Cristina, la basilica del Corpus Domini, il Tempio Valdese, Palazzo Madama, il liceo Cavour, la Cartiera, la caserma La Marmora.
L’evento è promosso dalla Città di Torino mediante l’Istituzione Torinese per una Educazione Responsabile. Torino Porte Aperte trova inoltre l’appoggio e la collaborazione dell’Ufficio Scolastico Regionale, del Politecnico di Torino, della Soprintendenza Archeologica, Belle arti e Paesaggio per la Città metropolitana di Torino e del Polo museale del Piemonte, oltre che di associazioni ed enti culturali e religiosi.
Per ulteriori informazioni è utile consultare il sito del Comune, sul quale è possibile scaricare i file relativi al programma e all’elenco delle strutture disponibili.

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here