Home Articoli HP Torino, per la prima volta è stato asportato un tumore all’esofago grazie...

Torino, per la prima volta è stato asportato un tumore all’esofago grazie ai robot all’ospedale Molinette

5243
SHARE
Tempo di lettura: 1 minuto

Torino, asportato un tumore all’esofago grazie ai robot all’ospedale Molinette: primo esperimento per questa nuova tecnica

La sanità torinese può celebrare un altro grande successo: per la prima volta è stato asportato un tumore all’esofago grazie ai robot all’ospedale Molinette di Torino.

Il paziente è un uomo di 60 anni, che aveva un grande cancro dell’esofago, era stato trattato con radiochemioterapia per diminuire le dimensioni della massa. Dopodiché è stato sottoposto a questa operazione, che è stata portata avanti dall’équipe di Chirurgia generale ed oncologica universitaria, diretta dal professor Mario Morino. Il tutto è stato reso possibile grazie a una innovativa procedura di estrema complessità, realizzata con tecnica totalmente mini invasiva. Per la buona riuscita dell’intervento sono stati ricavati dei microfori, all’interno dei quali sono stati introdotti gli strumenti robotici.

Non c’è stata dunque la necessità di ricorrere alla consueta tecnica dell’apertura del torace e dell’addome, che comporta generalmente un lungo periodo di rianimazione, in cui il paziente deve restare in ospedale ed essere assistito con la ventilazione assistita postoperatoria. Intervenendo sull’addome in laparoscopia e sul torace in toracoscopia robotica è stato invece possibile rimuovere l’esofago e sostituirlo con lo stomaco modificato. Il robot dà modo di penetrare attraverso gli stessi fori della normale toracoscopia senza effettuare tagli, consentendo di intervenire in totale libertà di movimento nel torace.

Correlato:  Meteo a Torino: weekend soleggiato e lunedì neve!

Una importante novità, che permetterà di approcciarsi con metodi all’avanguardia a patologie di questo genere.



Commenti

SHARE