Home Articoli HP Torino, le barriere architettoniche in via Po saranno rimosse entro un anno:...

Torino, le barriere architettoniche in via Po saranno rimosse entro un anno: saranno realizzati scivoli e pedane per disabili nelle attività

349
SHARE
Torino, le barriere architettoniche in via Po saranno rimosse entro un anno: saranno realizzati scivoli e pedane per disabili nelle attività
Torino, le barriere architettoniche in via Po saranno rimosse entro un anno: saranno realizzati scivoli e pedane per disabili nelle attività

Torino, via le barriere architettoniche in via Po: si parte dall’iniziativa “Tutti clienti”, in programma sabato 14 aprile

 

Torino, entro la fine di quest’anno, dovranno essere rimosse le barriere architettoniche in via Po.

 

È questa la grande sfida che riguarda il centro città, da qui ai prossimi mesi. L’amministrazione comunale e numerosi enti hanno già dichiarato la propria volontà di rendere concreto questo nobile progetto.

 

Una delle vie più importanti vie di Torino, progettata in passato senza contare le esigenze dei disabili, sarà oggetto di interventi per il suo adeguamento. Questa nuova iniziativa è stata lanciata grazie all’accordo raggiunto tra l’associazione dei commercianti della zona e la Consulta per le persone in difficoltà. Per questo progetto non manca il sostegno di Ascom e Confesercenti.

 

Gli obiettivi di questa iniziativa sono noti. Innanzitutto sarà possibile migliorare le possibilità di spostamento di tutti i soggetti affetti da disabilità o con difficoltà motorie. In questo senso, i benefici saranno tratti sia dai cittadini che dai commercianti. I primi avranno l’opportunità di accedere a tutti i negozi della via. I secondi potranno incrementare il loro volume di affari, poiché questa misura invoglierà i disabili a percorrere via Po e, di conseguenza, a frequentarne i locali, anche rinunciando parzialmente alla comodità degli acquisti online.

 

Dettagli degli interventi ed eventi collegati

 

Per poter realizzare concretamente queste opere, occorrerà effettuare inizialmente una mappatura di tutti i negozi di via Po, che saranno distinti nell’analisi in base alla presenza e all’assenza delle barriere architettoniche. Dalle prime stime emerge che più della metà delle attività sia inaccessibile o difficilmente disponibile per coloro che presentano disabilità e problemi di spostamento di varia natura.

 

I lavori per la trasformazione delle attività prevedono dunque diverse migliorie. Saranno montate pedane e appositi sostegni. Tutte le opere dovrebbero essere completate verosimilmente entro la fine dell’anno.

 

Si tratta di una piccola, ma necessaria rivoluzione. In questo modo, via Po potrà vantare un grande primato: sarà infatti la prima via di Torino priva di barriere architettoniche.

 

Per celebrare questo ambizioso progetto, sabato 9 aprile, dalle ore 09:00 alle ore 19:30, sarà organizzato un evento chiamato “Tutti clienti”. La kermesse, che si terrà nel tratto di via Po compreso tra via San Francesco da Paola e via Ozanam, sarà dedicata all’accessibilità e all’accoglienza. Tutto ciò è anche legato alla campagna “Qui non trovi barriere ma solo sorrisi”, che aveva iniziato a sensibilizzare cittadini e istituzioni su questa tematica di grande importanza.

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here