Home Articoli HP Torna “Torino che legge”, una settimana all’insegna della lettura

Torna “Torino che legge”, una settimana all’insegna della lettura

381
SHARE
Torna
Torna "Torino che legge", una settimana all'insegna della lettura

In occasione della Giornata Mondiale del Libro ritorna quarta edizione di “Torino che legge”.

Dal 16 al 23 aprile, per tutta la settimana, Torino diventerà “Torino che legge”. L’evento è stato organizzato in occasione della giornata mondiale del libro e del diritto d’autore istituita da UNESCO. Per sette giorni la città sarà invasa dalla lettura. Tanti i reading, gli incontri con gli autori, gli ospiti, le conferenze, cinema, teatro e tanto altro.

La manifestazione coinvolgerà tutta Torino e anche le perifierie con oltre 300 appuntamenti. Gli spazi dell’evento sia pubblici che privati saranno teatri, musei, biblioteche, cinema, case di quartiere, piazze, giardini e anche tram.

Gli ospiti di “Torino che legge” 2018 saranno tanti. Tra gli autori più noti ricordiamo: Giuseppe Culicchia, Margerita Oggero, Bruno Gambarotta, Gianrico Carofiglio, Maurizio De Giovanni, Enrico Pandiani, Tiziano Scarpa, Marco Balzano, Paolo Di Paolo, Marcello Simoni, Martino Lo Cascio, Lauria Pariani, Enrico Remmert, Giusi Marchetta, Andrej Longo, Guido Quarzo, Sofia Gallo, Giua e Pier Mario Giovannone.

L’inaugurazione avverà il 16 aprile alle ore 17.30 presso la Biblioteca civica Centrale con uno dei massimi esperti italiani di lettura digitale. Gino roncaglia presenterà così il suo nuovo libro “L’età della frammentazione. Cultura del libro e scuola digitale”. L’opera è dedicata al rapporto delle nuove generazioni con la lettura e la rete. Particolare attenzione è rivolta al rapporto dei giovani con libri, scuola e tutta la filiera legata al libro (biblioteche, librerie, ecc..). Saranno inoltre premiati i lettori delle Biblioteche civiche di Torino.

“Torino che legge”, un modo per far incontrare i cittadini al mondo del libro.

La manifestazione giunta alla quarta edizione è stata organizzata dalla città di Torino insieme alle Circoscrizioni e alle biblioteche civiche con la collaborazione del Forum del Libro. Coinvolti nella realizzazione c’è anche la Fondazione per la Cultura Torino, partner Intesa Sanpaolo per il Progetto “Tutta mia la Città” insieme alla Fondazione CRT. Tra gli altri soggetti pubblici ricordiamo il contributo del Salone Internazionale del libro di Torino , il Circolo dei Lettori, la Scuola Holden, TorinoReteLibri e infine il Museo del Libro per l’Infanzia.

“Torino che legge” è stata pensata per valorizzare il tessuto culturale torinese. Contribuisce infatti a fare della nostra città, uno dei poli più all’avanguardia nella promozione della lettura.

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here